Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – È il giorno del ‘nero su bianco’. Da domani parte il nuovo corso societario

Oggi dovrebbe essere il giorno delle firme, del ‘nero su bianco’ a sancire le rispettive volontà di rilevare e di cedere le quote societarie dell’Us Lecce.

Nella sede di piazza Mazzini ci sarà l’incontro decisivo tra la famiglia Tesoro e la cordata che ha trovato nell’avvocato Saverio Sticchi Damiani il suo rappresentante e mediatore. Le premesse per una buona e positiva chiusura dell’affare ci sono tutte, con la reciproca soddisfazione di tutti. Qualcosa ancora andrà discusso ma dovrebbero essere dettagli, o poco più, giacché l’accordo di massima dovrebbe essere già stato raggiunto.

Insieme a Sticchi Damiani ci sarà una delegazione di esperti e professionisti tra cui il professor Stefano Adamo, che ha avuto, anche lui, un ruolo molto importante nell’affare, avendo passato al setaccio tutta la documentazione contabile della società dei Tesoro.

Una volta raggiunto l’accordo, all’indomani ci sarà la presentazione ufficiale della nuova proprietà alla stampa. Va sottolineato che il passaggio di mano avverrà in modo graduale. Come ha confermato ai nostri microfono il ds Antonio Tesoro (LEGGI QUI), ci sarà un periodo di ‘traghettamento’ in cui l’attuale dirigenza ultimerà tutti i passaggi formali per cedere ufficialmente la proprietà delle loro quote di spettanza.

Una volta definito il cambio societario, ci sarà – e senza perdere troppo tempo – da definire il quadro dirigenziale, con il presidente (che potrebbe essere anche lo stesso Adamo), il direttore sportivo e i suoi collaboratori. Sarà poi il ds, di comune accordo, ovviamente, con la proprietà, a selezionare la figura tecnica a cui affidare la panchina della squadra giallorossa. Da valutare la posizione di Alberto Bollini, che ha ancora un altro anno di contratto ma che ha ricevuto delle succose proposte dall’Atalanta. Tra i nomi nuovi, spunta anche quello di Davis Mangia, ex Ct dell’Under 21 azzurra ed ex allenatore del Bari.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment