LECCE – Di Michele ringrazia i tifosi: “Mai sentito in vita mia un affetto così forte”

Occhi tristi con parole d'amore per i suoi affezionati e amati tifosi. C'è profonda amarezza, delusione e vistoso sconforto in David Di Michele al fischio finale di Lecce-Fiorentina. Perché lui è uno di quelli che nellla salvezza ci ha sempre creduto e che sperava in un epilogo di campionato non così amaro: "Purtoppo oggi la fortuna non ci ha assistiti – spiega il bomber di Guidonia undici gol nel campionato in corso – e la gara non è andata come doveva andare. Ora dobbiamo solo sperare in due passi falsi del Genoa e vincere domenica a Chievo".

TIFOSI DA DIECI E LODE"Abbiamo una tifoseria da applausi e questo bisogna sottolinearlo perchè oggi i nostri tifosi hanno dato un segnale forte a tutta l'Italia. Ringrazio tutti i nostri sostenitori a nome della squadra, ma io voglio fare un ringraziamento speciale personale perchè loro mi hanno sempre incoraggiato e sostenuto da quando sono qui a Lecce. Rimarrò legato per sempre a questa gente e a questa cittá. Non mi era mai successo nella mia carriera di sentire così forte l'affetto della gente. Oggi a fine gara ho chiamato a raccolta tutti i miei compagni e siamo andati sotto la salutare tutti, questo era il minimo da fare. Sono stati loro la cosa più bella della partita di oggi".

EPISODI SFORTUNATI "Oggi con gli episodi non siamo stati fortunati e anche il pareggio ci sarebbe potuto servire perché avrebbe costretto il Genoa a fare quattro punti in queste due ultime partite. Se quel colpo di testa di Miglionico non fosse finito sul palo, ora staremmo parlando di un'altra partita. Ora dobbiamo battere il Chievo e sperare in due passi falsi del Genoa".

RINCORSA "STANCOSA" "Abbiamo fatto un girone di ritorno sempre a rincorrere gli avversari e sprecando tantissime energie. In più, in queste ultime partite non eravavo quelli di qualche gara fa perchè ci si è messo anche il caldo di questi ultimi giorni, ma questa non vuole e non deve essere una scusa".

DICHIARAZIONE D'AMORE "Il mio contratto scade il 30 giugno 2012 e il mio futuro è un grosso punto interrogativo, non ho avuto ancora nessun segnale dalla societá. Io e la mia famiglia qui stiamo benissimo e rimanere a Lecce per me sarebbe una cosa importante e speciale. Questi tifosi mi sono entrati del cuore e spero di rimanere ancora a lungo nei loro cuori. Il mio futuro? Spero sia qui a Lecce".

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati