Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Cosmi non ci sta: “Imbestialito per il pareggio”

Deluso, amareggiato per non dire "imbestialito". Serse Cosmi definisce così, a Sky, l’amaro pareggio conquistato in extremis dal Parma dopo il doppio vantaggio giallorosso: "Abbiamo segnato tre gol meritati con una grande padronanza della partita nella ripresa, mentre nel primo tempo siamo stati inguardabili e abbiamo giocato come ultimi della classifica senza forze e qualità . La partita è stata compromessa da nostri errori e demeriti, vanificando in questo modo il lavoro della settima".

"STRIGLIATA" DOPO I PRIMI 45′"Ho detto ai miei ragazzi di non essere venuto a Lecce per fare delle pessime figure e se loro volevano questo non avevano trovato l’intermediario giusto con cui farle. Dal 4-3-3 siamo passati al 3-5-2 mai provato in settimana e la squadra nonostante questo ha dimostrato una grinta maggiore rispetto al primo tempo. Ci abbiamo messo più testa e siamo stati vicini alla vittoria. Dobbiamo andare a San Siro riproponendo il secondo tempo disputato oggi e tutta la partita di sabato scorso giocata in casa con la Lazio.Voglio con l’Inter bel gioco per tutta la gara, se siamo ultimi un motivo ci sarà ".: 

PAREGGIO IMMERITATO"E’ stato un peccato enorme che una squadra come il Lecce che ha fatto due gol al Napoli, due alla Lazio e tre al Parma ottenga solo un punto in questa partita. Lavorerò proprio per porre rimedio agli errori che derivano dal poco carattere e coraggio di alcuni reparti della mia squadra e non aggiungo altro, tanto si capisce a cosa mi riferisco. Ora bisogna risollevare il morale di un gruppo che dopo questa partita non ne esce bene. Sarebbe stato bello vincere per andare mercoledì a San Siro con una testa più libera".

CENTROCAMPO "MOLLE""Nei primi 45′ perdevamo i duelli individuali e non avevamo il ritmo giusto, arrivando sui palloni sempre in terza battuta. Nella ripresa, invece, è aumentata la forza fisica, il lavoro e la tenuta psicologica e Olivera e Giacomazzi, venendo da infortuni lunghi, non hanno demeritato. La coppia d’attacco Muriel-Di Michele? David ha nel dna questo genere di gol avendo enormi potenzialità  tecniche, ma devo dire che tutti e due hanno interpretato bene il loro ruolo. Sono felice per come entrambi si stanno proponendo, ma mi aspetto uno stesso atteggiamento in altre zone del campo".