LECCE – Bollini: “Bravi i miei giocatori, non era facile vincere qui”. Su Miccoli e le polemiche…

Due partite, sei punti. Perfetto sinora il cammino di Alberto Bollini alla guida del Lecce. Ecco le parole del tecnico giallorosso riprese dai colleghi di tuttomercatoweb.com: “Mi sono piaciuti molto i primi 30 minuti – dice, parlando della partita di ieri sera – In quel frangente siamo stati molto corti in fase di non possesso mantenendoci sempre ordinati. Il vero Lecce si è visto insomma nella prima mezz’ora. Poi la Paganese ha preso campo e, se il primo tempo fosse finito in parità, sarebbe stato il risultato più giusto. Loro erano molto aggressivi e reattivi. Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo avremmo certamente potuto fare di più“.

Sulla ripresa: “Mi è piaciuta perché abbiamo saputo soffrire. E’ vero che ci siamo un po’ abbassati ma siamo stati sempre ordinati creando, anzi, persino più occasioni tanto che avremmo potuto chiudere la partita prima. Non era neanche facile perché questo campo non incoraggia chi vuole giocare a calcio. In sostanza, la prima mezz’ora del primo tempo mi è piaciuta per ordine tattico e palleggio, la ripresa per l’attitudine al sacrificio, e devo anche dire che dove c’è questa capacità, c’è anche personalità. Si sono sacrificati i nostri centrali ma lo hanno fatto anche i centrocampisti a fronte di una Paganese che aveva schierato quattro attaccanti. Faccio un elogio ai miei giocatori perché non era semplice venire a vincere qui. E un altro elogio lo estendo alla società, che ci mette in condizione di lavorare bene”.

Sulla settimana, a dir poco, caotica in casa Lecce, Bollini spiega che “alcune esternazioni non ci disturbano affatto. Il presidente ha una passione immensa e il fatto che sia sempre presente con la sua famiglia significa avere un trasporto importante. La sua presenza costante vale più di mille parole. Miccoli? E’ il primo tifoso di questa squadra. Mi ha confidato aspetti personali che ora non sto qui a rivelare. Ma lui sa che ha la nostra fiducia e Lecce è casa sua. Con lui non c’è alcun tipo di problema tanto che mi ha telefonato alle 18, dicendomi che avrebbe tifato e sofferto da casa”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati