LECCE – Prosegue il lavoro a Martignano. Con il Catania rivoluzione a centrocampo?

Pesa come un macigno, e lo farà anche nelle settimane successive, l'assenza dell'infortunato Mancosu, con Padalino che studia le possibili soluzioni

mancosu-marco-lecce-mc

Foto: Marco Mancosu (@Michel Caputo)

Nel pomeriggio di oggi il Lecce si è allenato a Martignano sotto la guida attenta di Pasquale Padalino, intento nel preparare al meglio la prossima difficile gara con il Catania. Domenica i rossazzurri etnei saranno di scena al Via del Mare con in panchina il tecnico della Berretti Giovanni Pulvirenti, momentaneamente in sella alla squadra dopo le clamorose dimissioni dell’ex allenatore Mario Petrone, ma in casa giallorossa c’è troppa voglia e concentrazione per rifarsi della battuta d’arresto di Francavilla per pensare ai problemi degli avversari.

Ciò che preoccupa particolarmente mister Padalino è l’infortunio di Marco Mancosu, faro del centrocampo e vero fantasista dell’undici giallorosso. Il sardo salterà almeno tre partite, e dunque a Martignano l’attenzione è tutta sulle possibili novità a cui andrà forzatamente incontro la linea di centrocampo. L’ipotesi più plausibile è naturalmente quella di sostituire Mancosu con un elemento come Tsonev, che grossomodo ne rispecchia le caratteristiche. Dopo le difficoltà con Vibonese ma soprattutto Virtus Francavilla, tuttavia il tecnico foggiano starebbe pensando di rivoluzionare la mediana, riportando Lepore sul centrodestra (con il Catania tornerà Pacilli in attacco), spostando a sinistra Costa Ferreira e proponendo un ulteriore avvicendamento in cabina di regia tra Arrigoni e Fiordilino. Al momento queste restano ipotesi (come lo è quella di un più azzardato passaggio al 4-4-2 con Marconi-Caturano davanti) più provate in allenamento, ma Padalino ha ancora a disposizione due giorni per vagliare ulteriori alternative.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati

  • meluso LECCE – Ufficiale, si separano le strade col ds Mauro Meluso

    Si avvicina sempre di più il ritorno di Pantaleo Corvino a Lecce. Poco fa, la società di via Costadura ha comunicato l’interruzione del rapporto contrattuale col ds calabrese, artefice delle due promozioni dalla C alla A. “Il direttore Meluso – si legge – ha significativamente contribuito al raggiungimento della doppia promozione del Club dalla Lega…

  • lega-serie-b-logo-2018-19 SERIE B – La lista (approssimativa) ai nastri di partenza del campionato cadetto 2020/21

    Hanno preso il via ieri sera i playoff di Serie B che vedevano in ballo anche l’Empoli di Andrea La Mantia, eliminato dal Chievo dopo l’1-1 al Bentegodi al 120′. Lo stesso La Mantia, inoltre, ha fallito un calcio di rigore al 103′, ma non è stato il solo: nei tempi regolamentari, avevano sprecato un…

  • corvino pantaleo ss LECCE – Tre prove che fanno un indizio: l’ipotesi Corvino (con Liverani) regge

    L’ipotesi di un ritorno di Pantaleo Corvino a Lecce regge. L’idea era già nell’aria anche prima di Lecce-Parma di domenica scorsa. La proprietà di via Costadura si è riunita due volte negli ultimi tre giorni, prima e dopo la funesta partita persa contro i ducali. C’è, di base, il desiderio di porre le fondamenta per…

  • giudice-sportivo SERIE A – Il Giudice sportivo della 38ª e ultima giornata

    Dieci calciatori dovranno saltare la prima gara della prossima stagione in quanto squalificati. Queste le decisioni del Giudice sportivo relative alla 38esima e ultima giornata di Serie A Tim. CALCIATORI Una giornata: Sofyan Amrabat (Verona, oltre ad un’ammenda di 5mila euro), Francesco Cassata (Genoa, oltre ad un’ammenda di 5mila euro), Kristoffer Askildsen (Sampdoria), Cristian Romero…

  • gabriel-lecce LECCE – Promossi e bocciati: i top e flop della stagione 2019/20 secondo le nostre pagelle

    I numeri non mentono mai. Il Lecce è retrocesso in Serie B avendo la peggior difesa della Serie A con 85 reti incassate in 38 gare (poco più di due reti a partita, di media), e ciò lo si desume anche dal rendimento dei difensori a disposizione di mister Fabio Liverani. Analizzando le nostre pagelle,…