Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Prosegue il lavoro a Martignano. Con il Catania rivoluzione a centrocampo?

Nel pomeriggio di oggi il Lecce si è allenato a Martignano sotto la guida attenta di Pasquale Padalino, intento nel preparare al meglio la prossima difficile gara con il Catania. Domenica i rossazzurri etnei saranno di scena al Via del Mare con in panchina il tecnico della Berretti Giovanni Pulvirenti, momentaneamente in sella alla squadra dopo le clamorose dimissioni dell’ex allenatore Mario Petrone, ma in casa giallorossa c’è troppa voglia e concentrazione per rifarsi della battuta d’arresto di Francavilla per pensare ai problemi degli avversari.

Ciò che preoccupa particolarmente mister Padalino è l’infortunio di Marco Mancosu, faro del centrocampo e vero fantasista dell’undici giallorosso. Il sardo salterà almeno tre partite, e dunque a Martignano l’attenzione è tutta sulle possibili novità a cui andrà forzatamente incontro la linea di centrocampo. L’ipotesi più plausibile è naturalmente quella di sostituire Mancosu con un elemento come Tsonev, che grossomodo ne rispecchia le caratteristiche. Dopo le difficoltà con Vibonese ma soprattutto Virtus Francavilla, tuttavia il tecnico foggiano starebbe pensando di rivoluzionare la mediana, riportando Lepore sul centrodestra (con il Catania tornerà Pacilli in attacco), spostando a sinistra Costa Ferreira e proponendo un ulteriore avvicendamento in cabina di regia tra Arrigoni e Fiordilino. Al momento queste restano ipotesi (come lo è quella di un più azzardato passaggio al 4-4-2 con Marconi-Caturano davanti) più provate in allenamento, ma Padalino ha ancora a disposizione due giorni per vagliare ulteriori alternative.