LA PARTITA – Uno stanco Lecce stavolta non punge. Casertana abbottonata, reti bianche al “Via del Mare”

caturano caputo

Foto: Salvatore Caturano (@Michel Caputo)

Dopo quattro gare ricche di emozioni, di gol e soprattutto condite dai tre punti, il Lecce coglie il suo primo pari del campionato, venendo bloccato sul pari per 0-0 da una Casertana quasi costantemente posizionata a protezione del proprio portiere. I giallorossi non hanno la brillantezza dei giorni migliori ed appaiono stanchi soprattutto dalla cintola in su, ma nonostante ciò creano un numero sufficiente di occasioni da fargli rivendicare un successo che avrebbero pienamente meritato. Nonostante il mezzo passo falso, l’undici di Padalino torna in vetta in solitaria a +1 da Foggia e Juve Stabia, con i rossoneri che devono però ancora disputare la loro partita in casa del Messina.

In avvio di gara il Lecce cerca subito di mettere le cose in chiaro, pressando la Casertana e concedendole solo qualche sortito sulle fasce. I giallorossi non riescono però a farsi vede nell’area avversaria almeno fino al minuto dieci, quando Caturano prova a capitalizzare la bella azione sulla destra di Lepore con un colpo di testa che termina però alto sulla traversa. Al 13′ sventola dal limite ad opera di Arrigoni, e stavolta va solo di pochi centimetri sul fondo. Passano nove minuti ed il Lecce sfiora il vantaggio: Torromino pone fine ad un’insistita azione campana e dà il via ad un contropiede che, portato avanti da Lepore, Pacilli e Vitofrancesco, è concluso proprio dal 7 giallorosso, la cui conclusione di potenza si spegne sull’esterno della rete. Gli ospiti provano a spezzare l’avanzata salentina, e al 28′ propongono un break con Carriero, autore della prima conclusione di marca rossoblù grazie a un tiro troppo fuori misura per impensierire Bleve. I giallorossi provano ad accelerare ma, nonostante un gran possesso palla, non riescono ad affondare nella difesa casertana, con gli ospiti che anzi al quarantatreesimo vanno al tiro nuovamente da fuori con Carriero, su cui è bravissimo e sicuro Bleve. Al 45′ angolo per i giallorossi, con Lepore che crossa per Ciancio, bravo nell’impattare la palla ma non altrettanto nella conclusione, alta di poco. E’ l’ultima palla-gol di un primo tempo giocato non a ritmi altissimi, e conclusosi di conseguenza a reti bianche.

La ripresa si apre con un Lecce inizialmente impacciato, ma che al nono minuto ha sul mancuno di Pacilli una palla clamorosa per portarsi in vantaggio: imbeccato da un preciso cross di Torromino, però l’ala mancina colpisce male, mandando alto da pochi passi. Un minuto dopo siluro dai venti metri firmato Lepore, con il pallone che si perde sul fondo di non molto. Al 14′ bella discesa di Pacilli, tanto bravo nel superare tre avversari e accentrarsi quanto egoista, scegliendo per la pretenziosa conclusione parata da Ginestra anziché servire un libero Torromino. Azione simile alla mezz’ora con stavolta protagonista proprio Torromino, abile nel recuperare palla ma che opta per la conclusione personale dalla distanza, debole e al lato, anziché aprire il gioco. Al 36′ ennesima conclusione da fuori del numero 7 giallorosso, stavolta su calcio di punizione, che Ginestra para senza troppi patemi. Il duello diretto tra l’attaccante leccese e il portiere casertano si rinnova quattro minuti più tardi, quando Ginestra è ancora bravo ad opporsi al destro al volo di Torromino, perfettamente liberato al tiro da un’apertura di Caturano. Nel secondo minuto di recupero è Vutov a lasciar partire un potente destro che trova l’ennesima respinta di un attentissimo Ginestra. Al 48′ la Casertana rischia il clamoroso colpaccio, e solo una superlativa uscita di Bleve nega il gol a Colli nell’unica sortita offensiva della ripresa rossoblù, in cui gli ospiti si sono limitati a chiudersi a ridosso della propria area di rigore. L’ultima azione del match è tuttavia appannaggio dei giallorossi: a pochi secondi dal fischio finale, Torromino cerca il gol con una conclusione potente parata da Ginestra all’altezza del primo palo, e sulla respinta la girata volante di Vutov si spegne incredibilmente sul fondo. Nonostante un secondo tempo ricco di occasioni a proprio favore, i giallorossi non riescono a scardinare un’abbottonata Casertana, venendo bloccati sul punteggio di zero a zero.

Nel prossimo turno Lecce impegnato sul campo del Siracusa, sabato 25 alle ore 14:30.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati