Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LA PARTITA – Lecce, ennesima vittoria buttata via. Moscagol non basta, il derby di Barletta termina in pareggio

Un Lecce dai due volti, attento in difesa e pericoloso in avanti prima ed autore delle solite ingenuità decisive poi, viene bloccato sull’1-1 da un non irresistibile Barletta, fallendo l’ennesima occasione di restare agganciato al treno per le primissime posizioni. Una prestazione che rimane sulla scia di quelle già registrate con Pagliari alla guida, dove i giallorossi hanno alternato buona intensità offensiva ad una inaccettabile fragilità nei momenti clou degli incontri. In seguito ai risultati di quest’ultima giornata, il primo posto del Benevento è ora lontano ben dieci punti.

Nelle battute iniziali del primo tempo il Lecce è sempre attento ed ordinato ma fatica a trovare spazi per rendersi pericoloso, con il Barletta che dal canto suo prova a fare la voce rossa, supportato dal calore del pubblico amico. Dopo tre minuti sono infatti i biancorossi a provarci per primi con una percussione di Danti, che si incunea bene nella difesa avversaria ma non trova la porta. Dieci minuti più tardi i salentini rispondono con una punizione di Bogliacino, la cui parabola è tuttavia telefonata e semplice per Liverani. Alla prima grande occasione il Lecce trova il gol del vantaggio: Doumbia si invola sulla sinistra e fa partire un cross che, complice la deviazione di un difensore, trova libero e Moscardelli, bravo e fortunato nel battere a rete. Al 23’ la reazione dei padroni di casa è nella punizione dai 30 metri di Quadri che non va lontana dall’incrocio dei pali. Due minuti dopo è ancora Moscardelli a sfiorare il gol, vanificando un contropiede due contro due con un destro debole parato da Liverani. Alla mezz’ora nuovo tentativo locale con l’avanzata di Cortellini sulla sinistra ed il tocco dietro che trova il rimorchio di Legras, il cui tiro di prima è alto sulla traversa. Nel botta e risposta che caratterizza l’andamento del primo tempo, al minuto trentaquattro è la volta del Lecce, vicinissimo al raddoppio con Moscardelli, la cui girata di testa su cross di Mannini trova un reattivo Liverani, bravo a deviare in angolo. Al 38’ è invece Danti a non sfruttare a dovere una dormita di Vinetot e Lepore, con un inserimento puntuale su cross di Venitucci che viene però vanificato con un tocco sotto troppo angolato, per l’ultima azione da rete del primo tempo.

Ripresa che si apre con un Lecce subito pericoloso in contropiede con Bogliacino, il cui tentativo dal limite trova la pronta respinta di Liverani. Al decimo si rinnova il duello tra l’estremo difensore locale e Moscardelli, con Liverani ancora abile a deviare in angolo la bordata su punizione dell’attaccante giallorosso. Al 19’ il Lecce resta in dieci a causa dell’espulsione per somma di ammonizioni inflitta a Sacilotto ed il Barletta prende coraggio, provandoci cinque minuti più tardi con un colpo di testa di Fall al lato di poco. Al 33’ i padroni di casa pareggiano al primo tiro in porta: clamorosa ingenuità di Lopez che stende in area di rigore De Rose, e dal dischetto Danti non sbaglia. Al 43’ è bravo Caglioni a dire di no al tentativo di Venitucci direttamente su punizione ed a deviare in angolo con un bel colpo di reni. È l’ultimo sussulto del match, che si conclude con il risultato di 1-1.

Nella prossima giornata il Lecce ospiterà il Matera nella gara in programma sabato alle 19.30.

QUI IL TABELLINO

QUI RISULTATI E CLASSIFICA