LA CRONACA – Sbornia Lecce firmata Calderoni. I giallorossi bloccano il Milan a San Siro

I giallorossi rimontano per due volte i rossoneri, l'ultima delle quali decisiva grazie a una magia di Calderoni a tempo quasi scaduto

Grazie a un ottimo secondo tempo, il Lecce riesce nell’impresa di conquistare un punto a San Siro fermando il Milan sul 2-2. Un risultato preziosissimo in ottica classifica che allontana anche se solo di una briciola i giallorossi dalla zona retrocessione.

Novità di formazione importanti per Liverani, che fa esordire in Serie A Meccariello sulla destra e torna a puntare su Tachtsidis, Tabanelli e Babacar dal primo minuto. Nel Milan Pioli esordisce con il 4-3-3 e Leao punta centrale. L’avvio di gara è tutto rossonero, e nei primi due minuti proprio Leao prima si fa respingere un forte destro da Gabriel e poi calcia sull’esterno della rete. Timido tentativo di riscossa per Tachtsidis al 6′: il mancino al volo è alto nettamente. Poi nuovo monologo rossonero e occasionissima per Calhanoglou, che al dodicesimo incrocia di destro: palla a fil di palo. Un minuto e Biglia si presenta a tu per tu con Gabriel, lo salta e vede la sua conclusione salvata sulla linea da Lucioni. Dopo tanto assedio, il Milan trova il vantaggio con Calhanoglou, che sfrutta l’errore in copertura di Rossettini e di destro in controbalzo batte Gabriel. Quello rossonero è un agevole assolo che va avanti anche dopo il vantaggio. Prima della mezz’ora l’estremo giallorosso è due volte prodigioso su Suso, deviando i tiri a giro sul palo lontano. Al 40′ si rivede in avanti il Lecce con una bella percussione di Mancosu, il cui cross è raccolto dal brutto mancino al volo di Falco, nettamente alto. Tre minuti e il tarantino fa meglio, accentrandosi e lasciando partire un rasoterra bloccato a terra da Donnarumma. Troppo poco per evitare l’1-0 all’intervallo.

Nella ripresa è un altro Lecce, più ordinato dietro e coraggioso avanti. Al 51′ Farias si libera bene e calcia forte: Donnarumma para agevolmente. Al 62′ i giallorossi trovano il pareggio grazie a un calcio di rigore causato da un mani di Conti. Dal dischetto Babacar si fa parare il tiro da Donnarumma, ma sulla ribattuta il senegalese è implacabile e insacca. Due minuto e Mancosu sfiora addirittura il vantaggio in rovesciata su sponda di testa di Petriccione, palla al lato. I rossoneri provano così a reagire, andando molto vicini al nuovo vantaggio al settantaduesimo con un potente destro di uno scatenato Calhanoglou. Al 77′ rasoterra potente di Hernandez: blocca Gabriel. All’82’ il neo entrato Piatek gela i giallorossi, insaccando in girata il cross rasoterra del solito Calhanoglou. Nel recupero la magia di Calderoni che fa esplodere la gioia giallorossa: il siluro del terzino su assist di Petriccione si insacca nell’angolino lontano per il 2-2 finale.

Nel prossimo turno il Lecce ospiterà la Juventus al Via del Mare, sabato 26 alle 15.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICA

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati