Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LA CRONACA – Lecce, che beffa! La Sampdoria pareggia nel recupero, colpo solo sfiorato

Un urlo di gioia rimasto in gola per il Lecce, bloccato sull’1-1 a Marassi con la Sampdoria. I giallorossi, in vantaggio da subito con Lapadula, hanno resistito bene al ritorno blucerchiato fino al recupero, quando è arrivato il beffardo pari di Ramirez. Per i salentini un punto comunque utile a muovere la classifica.

Liverani sorprende a inizio match, schierando dall’inizio Dell’Orco a sinistra e Shakhov trequartista nel 4-3-1-2. Modulo speculare per Ranieri, con l’ex Bertolacci ad agire alle spalle di Bonazzoli e Quagliarella. Inizio spigliato dei giallorossi, che però al terzo minuto devono ringraziare Gabriel per un’uscita puntale sul diagonale di Bonazzoli che aveva ricevuto in profondità da Depaoli. Il Lecce però gioca bene, e all’ottavo perviene al vantaggio. Merito di Lapadula, che fa da sponda a Shakhov, riceve l’assist dell’ucraino e la gira nell’angolino. Anche dopo il vantaggio la manovra giallorossa è gradevole ed efficace. Al 16′ siluro di Petriccione, che sfiora la traversa. Risposta doriana affidata a Bertolacci e Barreto, le cui conclusioni al ventunesimo sono centrali e parate da Gabriel. Alla mezz’ora colpo di testa di Lucioni: palla alta. Al 37′ Samp vicina al gol con Bonazzoli, autore di un rasoterra a fil di palo. Ancora l’ex Padova insidiosissimo al quarantesimo, con una spaccata su punizione di Vieira deviata in corner dalla prodezza di Gabriel. Incredibile doppia occasione per i giallorossi al 45′: Falco riceve, conclude di destro trovando la traversa e sulla ribattuta Shakhov di testa trova il salvataggio sulla linea di Ferrari. Si va al riposo sullo 0-1 per il Lecce.

Nella ripresa la Sampdoria prova ad insistere, trovando però di fronte un Lecce ben messo in campo. Al 52′ gran tiro da fuori di Tachtsidis, Audero blocca senza problemi. I padroni di casa accelerano, ma la porta di Gabriel non corre pericoli. Ancora Tachtsidis dalla distanza al sessantesimo, con la palla che va nettamente alta. Proprio il greco la combina grossissima però al 72′, con un’ingenua trattenuta su Rigoni che induce il direttore di gara ad ammonirlo per la seconda volta. L’inferiorità costringe i giallorosso a rintanarsi a difesa della propria porta. Il primo pericolo per l’estremo brasiliano arriva solo all’ottantatreesimo, quando Quagliarella impatta di tacco il tiraccio di Depaoli trovando la deviazione in corner, quasi sulla linea, da parte di Mancosu. Quando sembrava una vittoria a portata di mano, nel secondo minuto di recupero il pari beffardo blucerchiato con Ramirez, che solissimo manda in rete il corner di Rigoni. Proprio sul gong, dunque, la rete che costa due punti al Lecce.

Nel prossimo turno Lecce in campo domenica alle 15 in casa con il Sassuolo.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICA