Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

copyright: Coribello/SalentoSport

LA CRONACA – Lecce bravo ma sprecone, l’Atalanta lo punisce con il guizzo di Lookman

Secondo ko di fila per il Lecce, che chiude l’anno solare perdendo per 1-0 sul campo dell’Atalanta. Stavolta però i rimpianti sono altissimi per i giallorossi messi davvero in difficoltà solo nei cinque minuti di fuoco attorno al gol vittoria di Lookman. La classifica resta però positiva con i giallorossi sempre attaccati alla parte centrale.

D’Aversa è in emergenza soprattutto in attacco, così nel tridente del suo 4-3-3 avanza Oudin sostituendo poi lo squalificato Pongracic con Touba in difesa. Per Gasperini è 3-4-1-2 con De Roon arretrato sulla linea difensiva per lo stop nel riscaldamento subito da Piccoli. Grande equilibrio ad inizio gara, con l’Atalanta che prova a fare la partita. Al decimo il primo tiro arriva da una punizione per i nerazzurri che, deviata dal mucchio, porta al colpo di testa al lato di Scamacca, appostato sul secondo palo. Quattro giri di lancette e azione in fotocopia, stavolta la punta atalantina è più defilata e prende il palo esterno. Primo squillo salentino al 21′: protagonista Kaba, che riceve al limite e calcia forte trovando la respinta di Carnesecchi. Cinque minuti e Gallo si invola sulla sinistra, tocco in mezzo per Oudin anticipato in extremis da Ruggeri che rischia l’autorete. Al 32′ il Lecce rischia di farsi male da solo con un disimpegno errato di Falcone che, nel tentare di rimediare, lascia la porta sguarnita con Baschirotto che salva sulla linea su Koopmeiners. Passano dieci minuti e si vede Krstovic con un colpo di testa su cross di Gallo al lato di un paio di metri. Poi, proprio allo scadere, Strefezza ha lo spazio per colpire dal limite, calciando però alto sopra la traversa.

Nella ripresa il Lecce parte bene e per due volte va al tiro con Ramadani e Gallo che però sparacchiano alto. Al 54′ grande opportunità sulla testa di Krstovic, che riceve il cross di Kaba deviando però al lato da buona posizione. I bergamaschi reagiscono però al momento con l’occasione per Pasalic, che da posizione impossibile coglie la traversa al minuto 58′. Nell’azione seguente Lookman sblocca il punteggio indovinando l’angolo lontano dal limite dell’area. Il gol taglia le gambe ai giallorossi che rischiano di capitolare al sessantaduesimo con Scamacca ed al sessantaseiesimo con Lookman, in entrambi i casi bravo Falcone. Due giri di lancette dopo Gendrey offre a Krstovic il pallone del pari che il montenegrino spara clamorosamente al lato. Al suo posto entrerà Piccoli che, al 78′, ha sul destro a sua volta la palla del pari: destro al volo da pochi passi dopo controllo di petto e destro al volo largo di poco. Subito prima del novantesimo Piccoli prova a rifarsi offrendo a Oudin il pallone del pari, ma il francese calcia troppo centralmente trovando l’opposizione di Carnesecchi. Nel recupero l’ultima occasione, destro al volo di Listkowski troppo debole ed impreciso. E’ 1-0 finale.

Nel prossimo turno il Lecce ospiterà il Cagliari, sabato prossimo alle 18.

IL TABELLINO

Bergamo, “Gewiss Stadium”
sabato 30.12.2023, ore 12.30
Serie A 2023/24, giornata 18

ATALANTA-LECCE 1-0
RETI:
59′ Lookman

ATALANTA (3-4-2-1): Carnesecchi – Djimsiti, De Roon, Kolasinac – Zappacosta (64′ Zortea), Pasalic, Ederson, Ruggeri (90+2′ Holm) – Koopmeiners (82′ Adopo), Lookman (90+2′ Miranchuk) – Scamacca (64′ Muriel). A disp.: Musso, Rossi, De Ketelaere, Bakker, Comi. All. Gian Piero Gasperini.

LECCE (4-3-3): Falcone – Gendrey (83′ Venuti), Baschirotto, Touba, Gallo – Kaba, Ramadani, Rafia (73′ Gonzalez) – Strefezza (83′ Listkowski), Krstovic (77′ Piccoli), Oudin. A disp.: Brancolini, Borbei, Dorgu, Berisha, Faticanti, Smajlović, Blin. All. Roberto D’Aversa.

ARBITRO: Gianluca Manganiello sez. Pinerolo (Cecconi-Valeriani; IV Perenzoni; VAR Abbattista-Chiffi).

NOTE: ammoniti Zappacosta, Holm (A), Ramadani, Oudin (L). Rec. 1′ pt, 5′ st.

RISULTATI E CLASSIFICA