Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: Miranchuk vs Pongracic
copyright: Coribello/SalentoSport

LA CRONACA – Il Lecce ci prova, l’Atalanta vince. Ma sotto la pioggia è comunque festa giallorossa

Un altro 0-2, ancora una volta indolore e stavolta con l’Atalanta, ed il Lecce saluta il Via del Mare nella stagione 2023/24. Più che le motivazioni stavolta a prevalere è stata la qualità di un avversario che aveva bisogno proprio di questi tre punti per ottenere la certezza della qualificazione Champions. Ma è festa anche per i salentini nonostante la pioggia: giro di campo postpartita ed a seguire in piazza Sant’Oronzo con il pullman scoperto.

Gotti torna al 4-4-2 classico dopo aver ritrovato Piccoli e dà la prima maglia da titolare in carriera in campionato a Berisha. Turnover contenuto per Gasperini, squalificato e sostituito in panchina da Gritti, che sceglie il 4-3-1-2 con Tourè e Scamacca davanti. L’inizio di gara è dell’Atalanta, che già al terzo chiama Falcone alla parata con Miranchuk, autore di un mancino insidioso. Tre giri di lancette e l’estremo difensore di casa è ancora strepitoso nell’opporsi a Pasalic dopo azione personale del croato. Poi è il Lecce ad entrare in partita, dapprima con il destro al volo di Piccoli che non crea troppi grattacapi ad un Musso ben piazzato. Era il nono, ed un minuto più tardi Krstovic imbecca ancora Piccoli il cui diagonale è deviato in modo decisivo dall’estremo atalantino. Al 17′ si vede Scamacca, botta secca e Falcone attento nell’opporsi. Al 26′ Dorgu cerca il colpo dalla distanza, mancandolo di non molto. Sul ribaltamento di fronte Scamacca dalla distanza e palla alta di poco. Dieci minuti e Zappacosta si trova sul destro un pallone pronto per essere scaraventato in porta, che però l’esterno atalantino manda fuori.

Ripresa al via con subito una clamorosa occasione da rete per il Lecce con Krstovic, che spara alto il traversone basso di Piccoli. Poi l’arbitro segnala un fuorigioco. Nell’azione seguente il gol bergamasco: Scamacca dalla destra per De Ketelaere, tocco sotto del belga e Falcone battuto. Al 53′ è già bis nerazzurro: corner di Miranchuk, Falcone sbaglia uscita e Scamacca ne approfitta insaccando di testa. Reazione giallorossa con Pierotti, palla in mezzo e tentativo successivo di testa di Piccoli ampiamente fuori misura. La Dea è pienamente in controllo del match, provando anzi il tris con due tentativi di testa da corner firmati Toloi prima e Djimsiti poi. Sfortunato il Lecce all’86’: punizione di Piccoli che Musso devia sul palo. Si chiude così sullo 0-2 il match.

Nel prossimo turno il Lecce sarà ospite del Napoli.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICA