Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LA CRONACA – Gargiulo-gol ed il Lecce riprende alla grande. Pordenone ko e la vetta si avvicina

Parte nel migliore dei modi il primo tempo del Lecce, che torna a vincere superando per 0-1 il Pordenone. Un match certamente sofferto ma che ha visto i giallorossi primeggiare con gran merito ed anzi fallire più volte il bis senza mai rischiare di subire. Ora la classifica dice ancora quinto posto, ma con la vetta ben più vicina a -4 e con un match da recuperare.

Baroni decide di dare una chance una chance a Rodriguez, all’esordio da titolare, preferendo Olivieri ad un Coda ancora non al top. Per Tedino formazione rivoluzionata dopo gli avvicendamenti di mercato e tridente Pellegrini-Butic-Cambiaghi. Inizio di gara equilibrato, con il Pordenone che si fa più pericoloso con una conclusione al quinto alta di Zammarini. Con il passare dei minuti il Lecce però guadagna campo, ed al 18′ solo il palo nega ad Olivieri la gioia del gol dopo il potente destro al volo. Al minuto 23 il Lecce la sblocca: numero di Strefezza, che di trivela offre a Gargiulo una gran palla che il numero 8 giallorosso insacca a sua volta con un tocco di esterno mancino. Passano due minuti ed ancora un super Strefezza viene steso dal limite, dalla punizione destro al volo di Majer dopo calcio ribattuto ma la difesa neroverde controlla agevolmente. Nel finale di tempo doppia occasione giallorossa. Al 45′ Calabresi la mette bassa per Barreca, anticipato in extremis in corner da El Kaouakibi. Dal corner seguente rovesciata di Gargiulo, che di mancino sfiora di un nulla il palo alla destra di Perisan.

Nella ripresa il Pordenone entra in campo con tutt’altro piglio e tiene il Lecce nella sua metà campo, pur non riuscendo ad impensierire Gabriel. Solo al sessantatreesimo la prima azione degna di nota del secondo tempo, quando il neo entrato Di Mariano apparecchia per Coda, mancino respinto e sulla ribattuta l’esordiente Faragò calcia a colpo sicuro, trovando a sua volta una deviazione. Al 76′ Perisan deve volare per evitare che il tiro-cross di Calabresi finisca sotto l’incrocio, deviando in angolo. All’85’ Di Mariano si accentra e calcia troppo centralmente per impensierire l’estremo di casa. Al 91′ ancora il 10 giallorosso sbaglia quello che di fatto è un rigore in movimento, calciando su Perisan l’ottimo invito di Strefezza. Trenta secondi e brivido per i giallorossi quando Bassoli, di testa, manda al lato di poco il corner di Gavazzi. E’ l’ultimo brivido del match che si conclude 0-1.

Nel prossimo turno il Lecce ospiterà la Cremonese, domenica 23 alle 18.30.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICA

(foto: Gargiulo, il match-winner – archivio Coribello/SalentoSport)