LAST BET – Erodiani shock: “La combine di Inter-Lecce saltò. Corvia e altri leccesi erano stati corrotti”

Scottanti rivelazioni arrivano da uno degli arrestati di Cremona nell’ambito del caso Last bet. Si tratta di Massimo Erodiani che – da quanto si legge nell'informativa – confessa interessanti retroscena sul match del 20 marzo 2011 tra Inter e Lecce, finito col risultato di 1-0 per i nerazzurri, partita che sarebbe dovuta finire con un ‘over’, ovvero con almeno tre gol segnati: “La partita era stata preparata per il meglio – questa la versione di Erodiani -, ma nel tunnel l’accordo saltò perché i giocatori dell’Inter non accettarono. La combine prevedeva che il Lecce passasse in vantaggio, venendo poi rimontato dei nerazzurri. Daniele Corvia, il quale, insieme a Ferrario, Vives e Rosati era stato corrotto dalla banda degli ‘zingari’, mi disse che il tutto saltò per il rifiuto dei giocatori nerazzurri”.

Articoli Correlati