Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Gabriel da incubo, Barreca quasi: Majer e Strefezza strappano applausi. Le pagelle del pari con la Ternana

LE PAGELLE DI LECCE-TERNANA

Gabriel 4,5: Dopo due cleen-sheet consecutivi, prende tre gol tutti in una volta. Pronti-via e nega, per due volte, il gol a Partipilo con un doppio intervento decisivo. Sul primo gol, può poco. L’errore non è il suo. Sul secondo, non ha il 100% di colpe, perchè, quel pallone di Barreca, non va passato in direzione specchio della porta. Va in panico e poi c’è poco da dire. Idem sul terzo: Partipilo toglie la ragnatela con un gol da cineteca.

Calabresi 6: Volenteroso, ma anche lui non esente da errori, in fase d’appoggio e di cross. Baroni lo premia con una maglia da titolare e raggiuge la sufficienza solo per l’impegno.

Dermaku 6: Spesso si fa beccare un po’ troppo distante dall’avversario diretto. Sembra avere le gambe un po’ legnose e, a dieci dalla fine, chiede il cambio, forse per l’ennesima noia muscolare.

(80′ Meccariello) 6: Gioca un quarto d’ora ma mette carattere, garra e cazzimma, per dirla con un termine della sua regione.

Lucioni 5,5: Sorpreso da Falletti, non arriva a chiudere in tempo. Salva una palla gol nel secondo tempo e di testa fa sentire la presenza a Donnarumma, che segna solo su errore di Gabriel. Prova l’incornata sui corner, e, in un’occasione, serve anche Di Mariano che segna, però in fuorigioco. Non è stata una partita ai suoi livelli abituali.

Barreca 5: Il primo gol è un grave errore di valutazione che, alla lunga, peserà sul risultato. Sulla sua fascia non sfonda come in altre occasioni. Mette in difficoltà Gabriel con un retropassaggio censurabile con palla diretta verso lo specchio. E se Gabriel manca lo stop? Appunto.

Majer 7: Si gioca la palma del migliore in campo con Partipilo e Strefezza. Riscatta un’opaca prova, quella di Frosinone, caricandosi la squadra sulle spalle. Non sbaglia un passaggio o quasi, trafigge delicatamente Iannarilli con un tocco di classe, serve a Strefezza la palla per il gol del 2-1. E poi corsa, intelligenza e visione di gioco a bizzeffe.

(86′ Listkowski) sv

Hjulmand 6,5: Gara di sofferenza che riesce a raddrizzare alzando il livello di gioco. La Ternana lo lascia spesso libero e lui ne approfitta. Da urlo l’assist per Olivieri, sprecato dall’ex Empoli nel primo tempo. Sfiora il gol della vittoria a tempo scaduto. Lo meritava.

Björkengren 5,5: Primo tempo di alti e bassi: perde troppi palloni a centrocampo, ma entra nell’azione del gol di Majer e tenta anche di mettersi in proprio. Poi si ricorda di essere timidino e Baroni lo cambia.

(73′ Gargiulo) 5: Forse Baroni doveva metterlo in campo un minuto prima, quando si era ancora sul 3-2. In venti minuti non lascia tracce.

Strefezza 7: Primo tempo con qualche errore di eccessiva foga. I ternani lo chiudono bene e per metà tempo soffre. Allora, da calciatore intelligente, arretra un po’ e si accentra. E diventa un’altra partita. Splendido il gol del 2-1, ormai un suo marchio di fabbrica. Decisivo in alcune chiusure difensive, uomo a tutta fascia e a tutto campo. E anche goleador. Cosa si vuole di più?

(85′ Paganini) sv

Olivieri 4,5: Due occasioni gol grosse come una casa, due errori clamorosi. Baroni insiste a schierarlo centravanti puro e lui, che centravanti non è, fa il possibile. Ma è pur sempre un attaccante. E un attaccante, certi palloni, dovrebbe metterli dentro.

(73′ Rodriguez) 6: Tira, fa da sponda e dialoga coi compagni nella solita manciata di minuti concessigli. Se Coda non recuperasse per Ferrara, potrebbe essere una soluzione dal primo minuto.

Di Mariano 5,5: Giornata complicata dalle sue parti. Segna un gol, annullato perun filo di fuorigioco. Ci prova su punizione a tempo quasi scaduto, guadagna qualche fallo con mestiere, ma da lui ci si attende più concretezza, come, spesso, ci ha abituato.

All. Baroni 6: La notizia positiva è che la striscia si allunga. La sua squadra meritava la vittoria, come, forse, anche la Ternana. Esce fuori un pareggio che è la somma di tanti, troppi errori individuali. Fallito l’aggancio alla vetta, ma la strada è lunghissima. Però, le occasioni sprecate, cominciano a diventare tante…

TERNANA: Iannarilli 6 – Diakitè S. 6,5 (73′ Ghiringhelli 6), Boben 5,5, Kontek 5.5, Martella 6 – Proietti 5 (70′ Paghera 5,5), Koutsoupias 6 (70′ Agazzi 6) – Partipilo 7,5, Falletti 6,5, Capone 6 (64′ Pettinari 5) – Donnarumma 6,5 (79′ Salzano sv). All. Lucarelli 6.

(foto: il gol di Strefezza – ph Coribello/SalentoSport)