Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: R. Piccoli (archivio)
copyright: Coribello/SS

LECCE – Falcone: “Emozione bellissima”. Piccoli: “Empoli? Ci sono stato benissimo ma non si deve guardare in faccia nessuno”

Falcone e Piccoli sono i due protagonisti di Lecce-Bologna. Il primo ha procurato, il secondo ha realizzato il rigore dell’1-1 finale.

Le parole del portiere del lecce a Sky: “Si dice che noi portieri siamo un po’ folli e meno male che lo siamo, altrimenti non avrei guadagnato quel rigore. Calafiori mi ha braccato da dietro, era rigore al 100%. Emozione bellissima quando ho sentito lo stadio urlare il mio nome. Ci abbiamo messo cuore. Nel primo tempo meglio noi, poi sono usciti loro e alla fine il pareggio è il risultato più giusto. Dedico questo punto a mia mamma che non sta passando un buon periodo”.

Piccoli si è, in parte, riscattato dalla gioia strozzata di Lecce-Milan e di Verona-Lecce. Le sue parole nella sala stampa del Via del Mare: “Il calcio dà e il calcio toglie. Quando segni ormai devi trattenerti un po’ nell’esultare. Sul rigore ci sono andato con l’intenzione di far gol, cattivo, è stato bellissimo esultare coi tifosi e coi compagni. Qui c’è un clima positivo, la città, la società e i tifosi ci trasmettono l’atteggiamento per non farci mollare mai. Nel calcio di oggi che è velocissimo può succedere di tutto in uno schiocco di dita. Sono contento per me ma anche per la squadra. Sul rigore ero tranquillo, sapevo che potevo far gol. La gara? Nel secondo tempo ci siamo abbassati anche per bravura dell’avversario ma siamo stati bravi a tener duro. Alla fine abbiamo portato a casa un punto ed è quello che conta per arrivare alla salvezza. La prossima a Empoli? Sarà una partita importante, lì sono stato veramente bene, ma quando si scende in campo non si guarda in faccia nessuno e si cerca di portare a casa i punti. Con Krstovic c’è sana competizione, c’è un bel gruppo e ridiamo e scherziamo in allenamento. Bisogna sempre farsi trovare pronti dal mister quando ti chiama in causa”.