Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

EVENTI – ‘Noi Lecce’ e Salento Giallorosso hanno augurato Buon Natale a 500 ragazzini

In un clima di grande festa, circa 500 ragazzini iscritti a diverse scuole calcio del territorio salentino, i loro istruttori, familiari ed accompagnatori hanno incontrato la dirigenza ed una nutrita rappresentanza di calciatori dell’U. S. Lecce per scambiarsi “Auguri giallorossi”. L’evento, ospitato presso il “Lecce fiere” di piazza Palio, è stato organizzato dalle associazioni “Noi Lecce” e “Salento GialloRosso” in occasione delle prossime festività natalizie con tanto di regali per gli intervenuti e consegna di coloratissimi gadget per ciascun bambino.

Diversi i momenti ricchi di entusiasmo che hanno caratterizzato l’iniziativa. Il cantante Enzo Petrachi ha inizialmente riscaldato l’ambiente con le note dell’inno ufficiale della squadra. Il clou della serata si è toccato, poi, all’arrivo dei beniamini del club salentino. Sul palco sono saliti il presidente Savino Tesoro ed il direttore generale Antonio Tesoro: a loro tutti i presenti hanno strappato la promessa di poter assistere al delicato match di domani pomeriggio al “Via del Mare” tra il Lecce e l’Albinoleffe.

Ai dirigenti sono stati illustrati aneddoti con protagonisti i giovanissimi calciatori in erba. Tra le storie più simpatiche, utili a dimostrare agli ospiti l’attaccamento ai colori sociali del Lecce, quella di una coppia di genitori “costretta” dal figlio maggiore a passare il proprio anniversario di matrimonio allo stadio, con la sorellina, sol perché quella data coincideva con una gara casalinga dei giallorossi. L’ovazione dei presenti è poi andata a mister Franco Lerda, al preparatore dei portieri Fabrizio Lorieri, a Silvia Famularo ed al segretario generale Adolfo Starace.

Scandendo poi l’ormai famoso ritornello “din don, din don…” a prendere la parola è toccato al più atteso: Ernesto Javier Chevanton. Dall’attaccante uruguaiano sono giunte parole che evidenziavano una grande voglia di riscatto personale e della squadra. Non senza un pizzico di commozione, il popolarissimo “Cheva” ha poi passato il microfono a Benassi, Foti, Tomi, Gabrieli, Vinicius, Zappacosta, Bustamante (particolarmente applaudito), Diniz e Jeda. Nella struttura era infine presente anche Emanuela De Pascalis in rappresentanza dell’A.N.T. (Associazione nazionale tumori) con cui “Noi Lecce” ha instaurato una collaborazione. Nella postazione, lo spirito natalizio che albergava nei cuori di tutti gli intervenuti si è concretizzato con una donazione che i calciatori leccesi hanno offerto a quei volontari che dedicano supporto a quanti soffrono.