LA CRONACA – Lecce, sei un sogno! Tabanelli abbatte il Brescia, la Serie A è più vicina

Gara equilibrata e pimpante due squadre belle e forti. I padroni di casa fanno complessivamente meglio e meritano il successo fondamentale in chiave promozione

Non poteva finire diversamente la notte di gala del Lecce, con il Salento accorso in massa in un Via del Mare sold-out per spingere i giallorossi, vittoriosi per 1-0 nel big match con il Brescia capolista. Una gara dai contorni epici, una vera battaglia in campo bella da vedere tra due squadre fortissime, con i padroni di casa nel complesso a farsi preferire e premiati dal gran gol di Tabanelli. I tre punti consentono ai salentini di portarsi a +5 dal Palermo, con l’obiettivo salto in Serie A che si avvicina ed ora non è più solo un sogno.

Per Liverani l’emergenza difensiva è rientrata parzialmente, con Lucioni che torna al centro ma Calderoni out: conferme per Meccariello a destra e Venuti a sinistra. A centrocampo Majer è invece preferito a Tabanelli, e dalla cintola in su l’undici iniziale è dunque lo stesso di Perugia. Nel Brescia Martella va in panchina, sostituito da Mateju, e Dessena è preferito a Spalek, con avanzamento di Ndoj sulla trequarti. Avvio di gara con le squadre che si studiano, ma a ritmi già sostenuti. La prima azione insidiosa la apporta il Lecce all’8′ con un cross di Falco respinto male dalla difesa bresciana e La Mantia, contrastato da Romagnoli, a calciare debolmente tra le braccia di Alfonso. Sei minuti e Tachtsidis cerca l’incrocio dalla distanza: palla nettamente alta. Gran pressing offensivo del Lecce intorno al quarto d’ora, e grandissima occasione per Lucioni sugli sviluppi di un corner con la palla, calciata al volo dal difensore, allontanata dalla difesa bresciana prima che entrasse in porta. Al 19′ giallorossi a un soffio dal gol: numero di Petriccione che lascia sul posto Sabelli, palla indietro e Mancosu che da due passi manda altissimo. Due minuti e prima conclusione di marca lombarda ad opera di Torregrossa, che calcia da posizione centrale trovando la respinta di Vigorito. Il Brescia resta lì e ci riprova di testa con Ndoj, che non trova la porta. Più pericoloso Mancosu sul ribaltamento di fronte: destro potente dal limite e palla alta di non molto. Finale di tempo con continui ribaltamenti di fronte e con tanta tensione da ambo le parti, ma zero occasioni. In particolare, giallorossi arrabbiati per un presunto fallo di mano ospite in area avversaria, ma l’arbitro non ha avuto dubbi nel far segno di continuare. Si va così al riposo sul punteggio fermo sullo 0-0.

Mancosu, l’uomo più vicino di tutti al gol nella prima frazione, è anche il primo a provarci nella seconda. Al 47′ il sardo arma il destro che non va molto lontano dall’incrocio lontano. Altre proteste giallorosse al 50′, per un dubbio tocco di mano di Mateju in area su cross basso di Meccariello. Tre minuti e il Brescia resta in dieci per il rosso a Sabelli, che atterra Venuti per la seconda volta nel match. Il Lecce prova ad approfittarne e spinge da subito, sfiorando il gol al minuto cinquantotto con Lucioni, che di testa manda alto di poco l’invito da punizione di Petriccione. Cinque minuti e tocca a La Mantia sugli sviluppi di un calcio d’angolo: colpo di testa nettamente fuori. Sempre di testa e sempre su azione di corner, ben più vicino Mancosu al 66′, con la palla a sfiorare l’incrocio dei pali. Strepitosa parata di Alfonso al 71′, a deviare oltre la traversa un gran destro di Majer. Al primo contropiede buono il Brescia rischia di fare il più classico degli scherzi, con un gran contropiede condotto da Torregrossa, che non riesce a finalizzare calciando fuori da ottima posizione. Superato l’unico vero pericolo del match per Vigorito, il Lecce trova il meritatissimo vantaggio. E’ il minuto ottanta e la tambureggiante azione giallorossa porta in area avversaria Meccariello, il cui cross basso è perfetto per l’inserimento di Tabanelli, che di prima intenzione batte Alfonso e fa esplodere il Via del Mare. I padroni di casa continuano ad attaccare e ci riprovano dopo due giri di lancette con La Mantia, il cui destro è ribattuto in angolo. Nel finale timide offensive ospiti, ma il Lecce controlla agevolmente e porta a casa il fondamentale successo.

Nel prossimo turno giallorossi in campo a Padova. Calcio d’inizio mercoledì alle 15.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICA

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati