LA CRONACA – L’arbitro e l’imprecisione offensiva fermano il Lecce. Con il Matera è solo pari

Un primo tempo regalato, tanti errori in attacco e due rigori negati (di cui uno netto e clamoroso) negano ai giallorossi un successo preziosissimo

lecce-arbitro

Non basta un secondo tempo giocato sotto forma di assedio al Lecce per battere un sornione Matera, che strappa uno 0-0 al Via del Mare sfruttando la pessima serata degli avanti giallorossi e dell’arbitro, che nega due penalty ai locali. Le colpe dei salentini sono state soprattutto nell’atteggiamento compassato della prima frazione, di fatto regalata agli ospiti anche a causa di una formazione iniziale a dir poco discutibile di Liverani. Il distacco sulla seconda, il Catania, resta invariato, ma Lepore e compagni hanno sprecato un match ball clamoroso.

L’avvio di primo tempo è un assedio del Lecce, che gioca benissimo sin dalle prime battute mettendo in difficoltà un Matera che prova a resistere e ad alleggerire la pressione con qualche difficoltà. I giallorossi entrano con costanza nell’area di rigore avversaria senza però riuscire a produrre particolari azioni da rete. Al 14′ grandissima opportunità in contropiede con Lepore, che spreca il tre contro due svirgolando il cross, che termina dritto tra le bracia di Tonti. Un minuto dopo a provarci è il Matera con Strambelli, autore di un mancino potente e alto sopra l’incrocio dei pali. Al ventesimo il tiro-cross di Selasi mette in difficoltà l’estremo lucano, costretto a rifugiarsi in corner. Cinque minuti dopo il traversone di Saraniti trova l’ottimo inserimento di Dubickas, impreciso al momento della conclusione; palla sul fondo. Al 26′ velleitaria conclusione da distanza siderale di Angelo, agevolmente parata da Perucchini. Dopo l’ottimo avvio di marca salentina, il Matera sembra aver preso le misure ai giallorossi, che faticano a fare il loro gioco. Al 39′ bravo Armellino nel prepararsi alla conclusione dal limite, meno nell’eseguirla, andando a calciare troppo debolmente tra le bracia di Tonti. Si conclude così a reti bianche un primo tempo giocato a ritmi altissimi, ma privo di occasioni da rete clamorose.

Nella ripresa Lecce subito proiettato in avanti. Al 54′ Armellino cerca la magia con un siluro a giro che sfiora la traversa. Al sessantanovesimo è incredibile l’occasione fallita da Di Piazza: lanciato da Mancosu solo davanti a Tonti, il 9 giallorosso tentenna al momento del tiro, e ne esce una pallone ciabattato quando c’era solo da spingere la palla in porta. All’ottantesimo Arrigoni lancia in profondità Di Piazza, che solo contro tre difensori biancazzurri ne elude la marcatura prima di calciare forte in porta, trovando la parata in due tempi di Tonti. Al minuto ottantasei punizione dalla sinistra calciata da Lepore e palla che sfiora il palo alla sinistra dell’estremo ospite. Al novantesimo Torromino offre a Di Piazza una nuova palla per colpire, ma il tiro della punta leccese è rimpallato da De Franco al momento della conclusione. Passa un minuto e Di Piazza sfrutta l’errore di Sernicola per presentarsi nuovamente solo davanti al portiere; il pallonetto del calciatore giallorosso è alto ma prima che la palla varcasse la linea di fondo l’ex Foggia è stato travolto dall’estremo avversario. Per l’arbitro è, clamorosamente, tutto regolare. Il concitato finale non cambia il punteggio, e dopo il recupero è 0-0 finale.

Nel prossimo turno per il Lecce trasferta difficile sul campo del Cosenza. Match in programma lunedì 19 alle ore 20.

IL TABELLINO DI LECCE-MATERA

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già redattore de Il Giornale di Puglia, Tagpress e, dal 2013, di SalentoSport.net.

Articoli Correlati

  • serie b logo SERIE B – Rischio zero derby per il Lecce. Bari e Foggia a un passo dal baratro

    La nuova Serie B, la cui lista dei partecipanti sembrava essere stata chiusa dalla promozione del Cosenza in seguito alla vittoria dei playoff di C, potrebbe essere riscritta dalla giustizia sportiva. Sono infatti al vaglio di procura federale e relativi tribunali le situazioni inerenti Bari, Foggia e Cesena, che a questo punto rischiano seriamente di…

  • de-picciotto-rene-lecce ph fasanolive.com LECCE – De Picciotto: “Acquistare il ‘Via del Mare’? Vi spiego…”

    È il personaggio del momento. Renè De Picciotto, già azionista dell’Us Lecce nella scorsa stagione, ha deciso di aumentare la sua quota di partecipazione azionaria portandola dal 15 al 30%. Il dirigente è stato intervistato dal Nuovo Quotidiano di Puglia e ha parlato, tra le altre cose, della possibilità di acquisto del “Via del Mare”….

  • logo-lecce tlp com LECCE – Novità per il servizio biglietteria, sottoscritto l’accordo con la Vivaticket

    Sarà l’azienda Vivaticket, del gruppo best Union Company Spa, a gestire il sistema di biglietteria per la prossima stagione agonistica nella quale il Lecce militerà in Serie B. Questo il comunicato di Via Costadura: “L’US Lecce comunica di aver sottoscritto un accordo con Vivaticket del gruppo Best Union Company SpA, che, a partire dalla nuova…

  • riccardi LECCE – Il colpo-Riccardi è ufficiale, quello Pettinari quasi. E Di Piazza torna a Foggia

    Secondo colpo di mercato del Lecce 2018/2019. Da ieri infatti Davide Riccardi è un calciatore giallorosso al 100%. Il club di via Costadura ha esercitato il diritto di riscatto del cartellino del giovane difensore centrale dall’Hellas Verona, ufficializzando così la firma di un contratto che avrà la durata di quattro anni. Un’operazione cercata e convinta…

  • via-del-mare-lecce-alessandria-310517-ss LECCE – Salta la scelta di San Benedetto del Tronto, la società studia una soluzione in proprio

    Nemmeno lo stadio “Riviera delle Palme” di San Benedetto del Tronto è a norma e quindi il Lecce decide di pensare ad un’altra soluzione “tampone” in attesa dei lavori d’adeguamento comunali. Quella di noleggiare delle torri faro per portare l’illuminazione del “Via del Mare” (che arriva sino a 600 lux) fino agli 800 lux richiesti….