SERIE B – Cosenza, Braglia: “Lecce di categoria superiore. Noi calati troppo per sperare di contenerlo”

Il tecnico rossoblù analizza la sconfitta, che ha ritenuto meritata, subita della sua squadra al cospetto dei più quotati giallorossi

Foto: Piero Braglia

Tra i tanti ex in campo in Lecce-Cosenza, il più atteso era certamente l’allenatore silano Piero Braglia. Il risultato non ha certo reso felice il tecnico, nel Salento tre stagioni fa, al quale soprattutto non sono andate giù alcune situazioni con protagonisti i suoi ragazzi.

“C’è sicuramente stato un calo da parte nostra – ha ammesso mister Braglia – tra primo e secondo tempo, due frazioni in cui c’è effettivamente stata una netta differenza che ha poi portato alla nostra sconfitta. All’inizio abbiamo speso molto, e alla lunga è chiaro che si concede qualcosa consentendo alla qualità del Lecce di venir fuori. C’è un dato che è emblematico e che mi fa riflettere, ovvero le zero ammonizioni a nostro carico, segno che sicuramente potevamo lottare di più. Così come mi fa riflettere il fatto di aver subito il secondo gol con la difesa schierata. I giallorossi ci sono superiori, questo è dato certo, poi se si va a commettere errori del genere è chiaro che tutto diventa più difficile per noi. Differenze tra Lecce e Brescia? Devo dire che l’undici di Liverani ha qualità notevoli, e credo possa fare molta molta strada. Sono di categoria superiore”.

Tropical Store

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati