Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Corini: “Mi assumo la responsabilità. Siamo stati autolesionisti. È il momento di far sedimentare il dolore”

Amareggiato mister Eugenio Corini dopo la sconfitta del Lecce contro l’Ascoli. Il tecnico si è assunto le responsabilità della sconfitta. Le sue parole in sala stampa.

“È stata una partita particolare, l’avevamo portata dove volevamo noi e avevamo l’occasione per incrementare il vantaggio. Eravamo in controllo, poi, subito il pari, ci siamo innervositi e abbiamo fatto non benissimo a fine primo tempo e inizio secondo. Abbiamo subito il gol dell’Ascoli ma potevamo riequilibrarla. È un momento particolare nel quale stiamo integrando i ragazzi nuovi, dobbiamo accelerare questo processo. È una partita difficile da commentare. Siamo stati autolesionisti e quando lo si è, gli avversari ne approfittano. Questo percorso di crescita deve essere completato, la responsabilità del risultato è mia. La società mi mette nelle condizioni ideali per lavorare. Qualcosa possiamo pagare a livello di organizzazione ma quando porti le partite dove vuoi tu, le devi vincere”.

“Quando non abbiamo forzato le giocate, abbiamo fatto cose importanti. Se forziamo, ci mettiamo in difficoltà da soli. I ragazzi si devono liberare, può succedere che si paghi oltre i propri demeriti, è il calcio. La squadra ha mantenuto l’equilibrio rischiando qualcosa, ma ha creato i presupposti per pareggiarla con la speranza di vincerla. Importante giocare subito contro il Brescia. C’è la consapevolezza di avere dei punti da recuperare, è grande il rammarico, ma dobbiamo essere bravi a cogliere le occasioni”.

“Ai miei ragazzi non ho parlato. Devo ragionare, è il momento di far sedimentare il dolore per aver lasciato dei punti in casa. Potevamo vincerla e commentiamo una sconfitta. Perché Gallo dentro e non una punta? Avevamo già due punte e un trequartista, volevo sfruttare il gioco in ampiezza e Gallo ha messo dentro qualche buon pallone. Non siamo fragili mentalmente, altrimenti non riusciresti a creare i presupposti per il 2-2. La squadra ha energie e ha reagito. Ma pecchiamo di lucidità, forzando delle scelte che, se sbagliate, danno delle possibilità ai nostri avversari“.

(foto: SalentoSport/Coribello)