CALCIOMERCATO – Esposito potrebbe restare. Le buste incombono per quattro

Mentre a Lecce Giovanni Semeraro dice basta senza appelli e ripensamenti, mettendo il titolo sportivo nelle mani del Sindaco (in attesa della questione calcioscommesse e nella speranza Savino Tesoro), a Milano Carlo Osti lavora per definire le compartecipazioni, con il 22 giugno prossimo alle 19 come termine utile per evitare le buste. Secondo le ultime, Andrea Esposito, a metà con il Genoa, va verso la conferma in giallorosso, a patto che sia Serie B. Dubbi per Baclet, Romeo, Mazzotta e Scialpi, dubbi che potrebbero portare alle “rischiose” buste.

Torneranno a Lecce, ma solo temporaneamente e in attesa di sistemazione, Daniele Cacia, Jeda e Stefano Ferrario: Padova, Novara e Parma non si sono avvalsi dell’opzione di riscatto. L’intenzione del Lecce è di cederli, visti i loro alti ingaggi. Il Siena, intanto, sembra essere interessato a Max Benassi.

Infine si registra un altro nome in entrata. Si tratta del difensore del Como Thomas Som. Secondo quanto riportava ieri Tuttomercatoweb, il camerunese potrebbe essere uno dei primi rinforzi se Tesoro prendesse possesso della sede di Via Templari.

Articoli Correlati