Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CALCIOMERCATO – A. Tesoro: “Papini e Doumbia sono nostri. Quante falsità  su Cortelezzi e Amodio…”

Al termine della conferenza stampa per la presentazione della campagna abbonamenti e delle nuove maglie dell’Unione Sportiva Lecce, il direttore sportivo Antonio Tesoro ha fatto il punto sul mercato: Papini è un giocatore del Lecce e verrà ufficializzato domani – dice l’ad giallorosso -. Così come è praticamente nostro Doumbia, per la cui ufficializzazione dovremo però attendere l‘acquisto totale del suo cartellino da parte del Parma, con cui siamo in ottimi rapporti e che ce lo girerebbe in prestito. Stiamo aspettando qualche giorno perché per ora il giocatore è a metà tra Parma e Siena”.

Sulla situazione legata agli uruguayani Nicolas Amodio e Sergio Cortelezzi ha poi precisato: “Su questi due giocatori, il cui acquisto da parte nostra è in fase di definizione, sono state dette una marea di falsità. Ho sentito che Cortelezzi è stato scartato in Italia dopo alcuni provini, ma non è vero. Al contrario, quando Corvino era alla Fiorentina, il ragazzo ancora minorenne era stato acquistato per un milione di euro, ma non se ne fece nulla per questioni contrattuali. Lo stesso è successo con Cesena e Siena, mentre è stato fuori rosa nell’ultimo anno semplicemente perché ha scelto di andare a scadenza. Se dovesse arrivare da noi, vista la sua giovane età giocherà con la Beretti fino al raggiungimento della forma-partita”.

“Per Amodio il discorso è simile – ha aggiunto Tesoropoiché è vero che soffre di diabete, ma da quando ha nove anni, dopo i quali ha vinto due campionati, mentre è fuori rosa al Penarol sempre per questioni contrattuali. Qualora arrivasse da noi, si tratterebbe di fargli ritrovare il ritmo-partita per aggregarsi al gruppo”.