Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Baroni, sorrisi larghi: “Da gruppo siamo diventati squadra. Grazie ai tifosi, dobbiamo camminare insieme”

Sorrisi larghi nel post Lecce-Crotone in casa giallorossa. L’analisi di mister Marco Baroni in sala stampa.

“Abbiamo vinto giocando bene ma non ricordo vittorie non avendo giocato bene. Noi passiamo sempre dal gioco, sapendo su cosa lavoriamo. Questa vittoria è arrivata col piglio giusto concedendo poco e niente a un avversario che si giocava la partita della vita e sono contento sotto tutti i punti di vista. In Serie B non ci sono squadre che vincono tutte le partite. Mi spiace che i dati che porto non bastino a dare valore al nostro lavoro, delle volte. Grazie al pubblico e alla Curva, ci hanno emozionato. Sentivamo la loro mancanza e per noi è stata linfa vitale, in questo percorso dobbiamo camminare insieme. Stiamo facendo qualcosa di importante con giovani bravi, dando loro fiducia e loro se la stanno prendendo. Il nostro sistema difensivo è giocare all’attacco perché creiamo tanto ed è impossibile metterle dentro tutte. Volevo vedere una squadra che giocasse con gioia perché la gioia fa sempre la differenza. Da gruppo siamo diventati squadra, ognuno col suo ruolo. Loro mi stimolano, sono ricettivi e non mi fanno dormire. Devi pretendere molto da me stesso per farli continuare a crescere”.

Sui singoli: Tuia? Acquisto importantissimo, deve trovare la condizione sui 90 minuti. Rodriguez? Cerco di ripulirlo da tutto ciò che non serve. Ha attaccato con violenza la porta, guardate come lo hanno fatto Listkowski e Di Mariano sui cross di Barreca, voglio questo. Rodriguez ci arriverà e arriveranno anche i gol, che non possono essere sempre fatti saltando due uomini. Siamo vicini ad avere una rosa di titolari. bene Listkowski e Di Mariano ma anche Ragusa ha fatto un buon primo te,po. Tutti hanno giocato una partita interessante, Helgason sta crescendo e Majer ha fatto bene, quando c’è lavoro, passione e dedizione, si vede sul campo”.

(foto: M. Baroni, ph Coribello/SalentoSport)