Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: Ramadani contrasta Viola (LE-CA)
copyright: Coribello/SalentoSport

LECCE – A Bologna ritorna Ramadani ma ora occhio ai gialli

In vista del match del Dall’Ara di Bologna, dove il Lecce ha vinto solo tre volte su 22 partite (l’ultima nel settembre 2011 firmata Giacomazzi e Grossmuller), mister Roberto D’Aversa potrà riavere Ylber Ramadani, che ha scontato la squalifica contro la Fiorentina.

C’è da sottolineare, però, che l’albanese è già alla seconda defezione per mano del Giudice sportivo, proprio per l’eccessiva propensione a farsi ammonire. Sono stati ben dieci i cartellini gialli ricevuti in 21 presenze. In pratica, uno ogni due partite.

Nella speciale classifica dei cartellini gialli ricevuti, Ramadani è terzo in assoluto, dietro a Leandro Paredes della Roma (undici ammonizioni) e Luca Ranieri della Fiorentina (10 ammonizioni come Ramadani ma in 15 partite). Sul podio dei giocatori più fallosi c’è Marin Pongracic, quarto a pari merito con Calhanoglu, con 37 falli ma, a differenza di Ramadani, con sole quattro ammonizioni ricevute. Di cartellini gialli ne ha ricevuti ben cinque anche mister Roberto D’Aversa (squalificato per una giornata in occasione di Inter-Lecce), dati che lo pongono al secondo posto della classifica degli allenatori più sanzionati, a pari merito con Alberto Gilardino e Simone Inzaghi e dietro a Filippo Inzaghi, già ammonito ben sette volte da quando è alla guida della Salernitana.