TARANTO – Tre squilli alla Puteolana, il secondo posto è rossoblù

Foto: @SalentoSport/F. Capriglione

Tutto secondo pronostico. Nell’ultima sfida interna della stagione regolare, il Taranto stende, con un roboante tris, la Puteolana, condannandola dunque alla retrocessione in Eccellenza. Obiettivo secondo posto centrato invece per Prosperi e soci che allungano sul Potenza fermato sul pari dalla Cavese.

Il tecnico jonico non cambia quasi nulla rispetto alle precedenti uscite, rispolverando però Colantoni e scegliendo D’Avanzo come sostituto dell’infortunato Gabrielloni. Assente dell’ultim’ora, Beppe Giglio, allontanatosi da Taranto a causa di problemi familiari.

PRIMO TEMPO – Gli ospiti, costretti a far risultato, partono forte e già dopo quattro minuti si rendono pericolosi con Babu. All’ottavo si vede Genchi, che da distanza ravvicinata ci prova di testa esaltando Iaccarino. Ancora Taranto e ancora Genchi al 25′, quando il bomber barese prosegue nel personale duello con l’estremo difensore campano, indirizzando sempre di testa nell’angolo ma trovando pronta la manona del numero uno granata. Alla mezz’ora i rossoblu sbloccano la contesa. Merito di Marino, lesto a raccogliere un preciso angolo di Mignogna indirizzando la sfera dove Iaccarino non può arrivare.

SECONDO TEMPO – La ripresa non offre grossi spunti, è sempre il Taranto a tenere in mano il pallino del gioco con gli ospiti costretti sulla difensiva. Al 14′ Cazzarò richiama D’Avanzo e rinforza la mediana inserendo Vaccaro. Alla mezz’ora Marsili si libera al tiro sui venticinque metri e beffa Iaccarino con un fendente non irresistibile ma carico d’effetto, mettendo in ghiaccio una contesa chiusa definitivamente tre minuti più tardi da Ciarcià che sulla trequarti raccoglie una palla respinta dalla retroguardia partenopea e spara un missile che muore sotto il sette. L’unico sussulto targato Pozzuoli arriva in chiusura e reca la firma di Mazzeo, lesto a ribattere verso la porta di Mirarco che vola e disinnesca il pericolo, fissando il punteggio finale sul tre a zero.


TARANTO-PUTEOLANA 3-0
RETI:
27’pt Marino, 30’st Marsili, 32’st Ciarcià

TARANTO – Mirarco, Colantoni, Pambianchi, Ciarcià (35′st.Oretti), Marino, Porcino, Cicerelli, Marsili, Genchi, Mignogna (43′st.Bottiglione), D’Avanzo (13′st.Vaccaro). All.: Cazzarò (A disp.: Borra, La Gioia, Leggieri, Gaeta, Ibojo, Prosperi).

PUTEOLANA – Iaccarino, Matino, Corrado, Carizza, Fiore, Signore, Manna (19′st.Fiorillo), Biondi (1′st.Pesce), Mazzeo, Ammendola (42′st.Casaburi), Babù. All.: Carrannante (A disp.: Ifregerio, Valle, Paradisone, Varriale, Ferndandes).

ARBITRO – Cristian Cudini di Fermo (Massimo Miccoli di Lanciano, Francesco Ciancaglini di Vasto)
AMMONITI  – Ciarcià, D’Avanzo, Porcino (T), Biondi, Fiore (P)
ESPULSI – Nessuno
ANGOLI – 7-1
RECUPERO – 1′pt., 3′st.

Articoli Correlati

Lascia un commento