TARANTO-NARDÒ – Si scatenano D’Agostino, Guaita e Croce: per i granata è notte fonda

Quaterna rossoblu al Toro che infila la terza sconfitta in tre partite. Espulso Danucci al 12' della ripresa per proteste, granata ancora fermi a quota zero.

taranto-nardo-150919-fb-taranto

Foto: la gioia della squadra di casa (©FB Taranto)

Terza partita e terza sconfitta per il Nardò, che allo Iacovone di Taranto regge per soli 45 minuti, crollando poi nella ripresa, sotto i colpi di una compagine come quella guidata da mister Ragno, che reciterà certamente un ruolo da assoluta protagonista in questo campionato.

La prima frazione è tutto tranne che ricca di emozioni con i granata che tengono bene, provando anche a farsi vivi dalle parti di Giappone. Il primo squillo arriva alla metà del tempo ed è di marca neretina, ma Giappone è bravo a disinnescare il destro di Mengoli; molto più pericolosa è l’occasione creata dal Taranto al minuto 40, quando Favetta ben assistito da Galdean, calcia dall’interno dell’area di rigore in precario equilibrio, colpendo il palo a Mirarco battuto.

Nella seconda frazione i padroni di casa alzano subito il ritmo,  trovando il vantaggio al minuto 8, con D’Agostino che direttamente da calcio piazzato disegna una splendida traiettoria che non lascia scampo all’estremo difensore ospite, terminando la sua corsa all’incrocio dei pali. Quattro minuti più tardi il toro consegna quasi del tutto il match ai ragazzi di mister Ragno, con Danucci che dopo alcune proteste si vede sventolare in faccia il cartellino rosso.  Il Taranto, da grande squadra qual è, capisce che è il momento di affondare il colpo e al 25’ chiude virtualmente il match con una grande conclusione di destro di Guaita che fa esplodere nuovamente lo Iacovone. Il Nardò è ormai al tappeto e a dieci minuti dal termine il neo entrato Croce ben assistito da Guaita firma il punto del 3-0; è ancora Croce a chiudere le danze in pieno recupero su un calcio di rigore che Mirarco aveva comunque parato, ma che per il signor Rinaldi ha varcato però la linea di porta.

Terza sconfitta consecutiva per il a Nardò che domenica al Giovanni Paolo II, proverà a invertire la rotta contro la Nocerina, con i molossi reduci dallo 0-2 interno subito contro il Foggia. Per il Taranto, invece, trasferta in Lucania sul campo del Grumentum


IL TABELLINO

Taranto, stadio Iacovone
domenica 15 settembre 2019, ore 15
Serie D girone H 2019/20 – giornata n. 3

TARANTO-NARDÒ 4-0
RETI
: 8’ st D’Agostino, 25’ st Guaita, 35’ st e 47’ st Croce

TARANTO: Giappone; De Caro, Manzo L., Allegrini (2’ st Benvenga); Guaita, Matute, Galdean (27’ st Manzo), Cuccurullo (33’ st Marino), Ferrara; D’Agostino (38’ st Oggiano), Favetta (30’ st Croce). A disposizione: Sposito, Pelliccia, De Letteriis, Riccio, Manzo. All. Ragno.

NARDÒ: Mirarco; Frisenda (26’ st Trinchera), Aquaro, Stranieri, Centonze; Cancelli (26’ st Vecchio), Danucci, Mengoli; Calemme (38’ st De Luca), Camara (21’ st Ayina), Avantaggiato (34’ st Marchionna). A disposizione: Montagnolo, Spagnolo, Botrugno, Iannucci. All. Foglia Manzillo.

ARBITRO: Rinaldi di Bassano del Grappa. (Consonni-Cardona)

NOTE: ammoniti Benvenga (T), Centonze, Aquaro (N); espulsi: al 12′ st Danucci (N) per proteste. Recupero: 1′ pt, 5′ st.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati