TARANTO – Cazzarò: “Derby vinto col bel gioco”, Pera: “Un’esultanza liberatoria”

L'allenatore e l'attaccante rossoblù in conferenza stampa dopo il 2-1 del Taranto sul Nardò

M. Cazzarò, all. Taranto (@F. Capriglione per Salento Sport)

Foto: M. Cazzarò (©SalentoSport.net - F. Capriglione)

Il primo gol in stagione di Manuel Pera vale i tre punti per il Taranto nel derby col Nardò.Crucitti mi ha servito una palla tesa – dichiara l’ex Matelica descrivendo la marcatura – io ci ho creduto e mi son tuffato sul primo palo, poi la lunga corsa per l’esultanza liberatoria”. Un gol che allontana le voci di mercato che lo volevano lontano dai rossoblù: “Sono un calciatore del Taranto e se il mister mi fa partire dalla panchina vuol dire che è questo che mi merito o che altri calciatori diano più garanzie di me. Io penso solo a dare il 100%, nelle mie precedenti prestazioni è mancato solo il gol”.

Dopo Pomigliano, lo stesso Pera aveva dichiarato che il Taranto era ormai fuori dai giochi per il primo posto, ma la musica sta cambiando sebbene la vetta sia ancora lontana: “Finché la matematica non ci condanna, noi ci crediamo. In quell’intervista ho sbagliato ad affermare tali considerazioni, ero nervoso per prestazione e risultato”.

Il tecnico Michele Cazzarò analizza l’andamento del match: “Sapevamo che per noi il derby si presentava come una gara insidiosa, in quanto il Nardò è una buona squadra. Siamo stati bravi a reagire e lo abbiamo fatto passando dal gioco, questo è ciò che mi conforta maggiormente. Il gol di Pera? Sono contento per lui, un po’ soffriva questa situazione e mi auguro che questo gol lo rigeneri”.

Sul mercato, il tecnico rossoblù non vuol sentir parlare di addii: “Io non mando via nessuno per ciò mi auguro che il mio gruppo resti questo. Diakitè e Rosania? Sono state mie specifiche richieste per i ruoli che occupano, anche se non conosco i due ragazzi. So che sono ottimi calciatori, siamo contati – conclude Cazzarò – e abbiamo già definito dove intervenire ulteriormente”.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati