TARANTO – Aleksic affonda l’Alto Tavoliere. Cazzarò: “Siamo in grado di lottare per la Serie C”

Il Taranto s'impone nel derby contro il San Severo ma deve attendere l'81' per sbloccare la gara. Pera ancora a secco ma ha fornito i due assist vincenti per Aleksic

aleksic-salerno-savio

Foto: Bojan Aleksic (©Savio Salerno)

Il Taranto rompe il digiuno di vittorie che durava da tre giornate. Ci pensa Aleksic a portare i tre punti a casa, con una doppietta messa a segno negli ultimi minuti della partita contro l’Alto Tavoliere San Severo. L’inizio di gara lasciava presagire un’altra domenica tormentata per l’undici di casa quando Pera, in ottima posizione, non inquadra lo specchio. Segue una lunga fase di studio in cui il Taranto prova ad affondare il colpo con dei tiri dalla distanza di Galdean e Crucitti, con scarsi risultati. Ancora il centrocampista ex Virtus Francavilla in evidenza su calcio di punizione: Longobardi para in due tempi. Nel finale del primo tempo Formuso lancia il contropiede giallogranata e serve Florio che manca l’appuntamento con il gol.

Nella ripresa la domenica sfortunata di Pera è confermata dall’ennesima occasione fallita da posizione favorevole. L’allenatore del Taranto decide di richiamare Galdean e lo sostituisce con Aleksic. Questa si rivelerà la mossa decisiva. La partita scivola via all’insegna dei calci di punizione. Prima è Florio a mandare di poco a lato; poi è Crucitti a vedere la sfera terminare la corsa sul fondo, dopo una deviazione. Il gol che sblocca la partita arriva un minuto dopo l’ingresso di Giorgio per Li Gotti. Pera si riscatta con due assist vincenti che portano Aleksic a siglare la doppietta vincente. Al 81′ disegna un cross millimetrico per l’ex Francavilla che, di testa, buca Longobardi. La scena si ripete al 85′ con Aleksic che infila di giustezza. Troppo importante la vittoria per il Taranto e Cazzarò decide di mandare dentro il difensore Miale per l’attaccante Ancora.

A fine gara, il tecnico del Taranto si confessa: “Le ho provate tutte per vincere. Loro si erano chiusi ed era difficile scardinarli. Ho inserito Aleksic perchè avevo bisogno di fisicità e maggior peso nel gioco aereo. Mi è andata bene altrimenti sai le critiche… Resto dell’idea che questo Taranto sia in grado di lottare per la Serie C“. In sala stampa si è presentato il match-winner che si dichiara, comprensibilmente, soddisfatto: “Sono contento per i gol e soprattutto per la vittoria della squadra che serve a rasserenare l’ambiente. Speriamo di esserci sbloccati. Ruolo? Gioco dove vuole il mister ma da centrale d’attacco rendo meglio“.


TARANTO-SAN SEVERO 2-0
RETI: 81′ e 85′ Aleksic

TARANTO: Pellegrino; Corso, D’Aiello, Scoppetta, Crucitti, Ancora (86′ Miale), Bilotta, Lorefice (79′ Giorgio), Pera, Galdean (60′ Aleksic), Li Gotti. A disp.: Spataro, Milizia, Giovannini, Tandara, Pantò, Palumbo. Allenatore Michele Cazzarò
ALTO TAVOLIERE SAN SEVERO: Longobardi, Dattoli (38′ Spinelli), Silletti, Mbounga, Ianniciello, Tommasini, Florio, Gentile (52′ Albanese), Formuso (59′ Improta, 71′ Gaetani), Rossi, Ruggieri (14′ Cappelli). A disp.: Loliva, Signore, D’Ercole, D’Angel. Allenatore Massimiliano Vadacca
Arbitro: Michele Delrio di Reggio Emilia. Ass.ti: Torresan di Bassano del Grappa e Albertin di Padova
Note: Pomeriggio soleggiato. Ammoniti: Bilotta, Scoppetta, Corso, Ancora, Miale (T); Gentile, Mbounga (AT). Recupero: 1’pt, 4’st

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati