NARDÒ – Gli Ultras alla società: “Siamo stufi, domenica diserteremo gli spalti”

La tifoseria organizzata neretina lancia una forma di protesta: "Chiediamo a tutta la città di accompagnarci in questa soffertissima decisione"

nardo-tifosi

Foto: tifosi del Nardò (archivio)

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato degli Ultras Nardò che preannuncia la sciopero del tifo, a partire dalla prossima sfida di campionato Nardò-Gelbison.

“Diverse sono le domande che ci siamo posti da quando Alessio Antico ha presentato le dimissioni dal ruolo di amministratore unico, in cui ci siamo sentiti tirati in ballo come responsabili di tale scelta causata dalla contestazione e dai malumori del tifo riguardo alle ‘sfortunate’ prestazioni della squadra e a tutte queste domande non siamo riusciti a trovare una risposta.

Com’è possibile che in una società così solida come affermano i personaggi che la compongono, i calciatori spariscano a campionato inoltrato, tra cui l’ultimo, il capitano?

Dove sono finiti gli acquisti sbandierati in conferenza stampa dal nostro aristocratico presidenteQuel presidente che in conferenza ha tenuto tanto a sottolineare che i gruppi organizzati non rappresentano la parte corretta, competente e sana del tifo granata; quel presidente che si dice tifoso del Nardò da sempre, ma che in realtà nessuno di noi, né nessuno di coloro che ci hanno preceduto, né i nostri padri, ricordano; quel presidente che si permette di sbeffeggiare in conferenza chi, da sempre presente, ha osato fare qualche domanda scomoda ma legittima.

Come possiamo continuare ad assecondare una società che dichiara di non trovare calciatori disposti a venire a Nardò e sponsor a causa dei commenti sui social, quando in realtà i motivi sono altri e ben noti? A queste storielle abbiamo fatto ormai il callo.

Tanto più noi, che possiamo dichiarare senza possibilità di smentita di essere gli artefici principali della salvezza conquistata l’anno scorso e chi siede in società ne conosce bene i motivi.
Perché noi Nardò la viviamo 24 ore su 24 e sappiamo vita, morte e miracoli delle acque in cui naviga questa società.

Perché nessuno può mettere in dubbio quanto noi teniamo a cuore in maniera disinteressata le sorti della nostra maglia, ed è per questo che manifestiamo, non per lo scarso interesse da parte della società riguardo alla salvezza, ma per la scarsa competenza, serietà, professionalità e le scarse risorse. Ora siamo stufi davvero.

Ve l’avevamo detto alla fine della stagione passata, vi avevamo chiesto di non commettere gli stessi errori e siete riusciti a fare peggio, la nostra dignità va oltre la categoria… Da sempre!

Non abbiamo altro interesse che non sia il bene della nostra maglia e voi non vi siete dimostrati all’altezza di farlo. Domenica contro la Gelbison diserteremo!

Il nostro settore resterà vuoto e chiediamo a tutta la città di accompagnarci in questa soffertissima decisione, chiediamo a tutti coloro che come noi sono stufi di subire umiliazioni, in casa e fuori, di lasciare lo stadio vuoto.

Ve lo chiedono gli stessi che hanno sempre cercato in tutti i modi di portare la gente allo stadio, opponiamoci a questo festival del ridicolo.

A dicembre con l’apertura del mercato di riparazione, se alle chiacchiere fatte fino ad ora seguiranno fatti concreti, torneremo a gremire il comunale.

Oggi come non mai, la Nardò calcio siamo noi!

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • casarano-logo-generica CASARANO – Per la panchina il nome caldo è quello di un ex Gallipoli

    Dopo aver comunicato l’esonero di mister Dino Bitetto, il Casarano è ormai da alcune ore al lavoro per definire la situazione legata alla nuova guida tecnica. A tal proposito, il presidente Giampiero Maci, con il direttore sportivo Marcello Pitino, secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, sembrerebbero aver messo gli occhi su una vecchia conoscenza del calcio…

  • Serie D live SERIE D – Le retrocesse dalla Serie C, le promosse dall’Eccellenza e i gruppi di Coppa Italia Dilettanti

    A seguito dei playout giocati ieri in Serie C, tornano nel campionato di Serie D le seguenti squadre: Arzignano Valchiampo, Bisceglie, Giana Erminio, Gozzano, Pianese, Ravenna, Rende, Rieti e Rimini. Dall’Eccellenza, invece, salgono le sette migliori tra tutti i gironi: ossia: Città di Sant’Agata, Puteolana, Sestri Levante, Tre Pini Matese, Vis Nova Giussano, Saluzzo e…

  • bitetto-dino-casarano CASARANO – Ufficiale, Bitetto non sarà più l’allenatore rossazzurro

    Mister Leonardo ‘Dino’ Bitetto non sarà più l’allenatore del Casarano Calcio. Lo ha comunicato poco fa la società del presidente Giampiero Maci attraverso il proprio ufficio stampa. Bitetto rilevò, nei primi giorni dello scorso novembre, la panchina di Pasquale De Candia, esonerato dopo la sconfitta di Bitonto. L’ex Martina esordì con una vittoria per 2-1…

  • fasano-gravina-ph-dibiase171119 SERIE D/H – “Giovani D Valore”, trionfa ancora il Fasano per distacco

    Per il secondo anno consecutivo, il Fasano del patron Franco D’Amico e dell’associazione Il Fasano siamo noi vince il progetto “Giovani D Valore”, ideato dal Dipartimento Interregionale di Serie D, che premia la squadra che, per ogni girone, dà maggiore spazio agli under. Il Fasano si è aggiudicato la classifica del girone H con 1.061…

  • nardo-logo-new NARDÒ – Il Collegio di Garanzia del Coni respinge il ricorso dei granata. Donadei: “Ora al lavoro per il Tar”

    Arriva un’altra mazzata per il Nardò. Il Collegio di garanzia del Coni ha appena comunicato il rigetto dei ricorsi  riguardanti, ovviamente, l’ormai nota decisione di far retrocedere d’ufficio le ultime quattro in classifica di ogni girone di Serie D. L’amarezza del sodalizio neretino è tutto nelle parole dei legali di difesa, incaricati dall’AC Nardò, Lucia Bianco e…