Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDÒ – Scialpi riprende Benvenga. La sfida con la Fidelis Andria termina in parità

Parità nella sfida tra Nardò e Fidelis Andria. Il primo squillo del match è di marca federiciana e arriva al minuto 3 con l’ex Benvenga che ci prova da fuori, palla al lato di poco. Passano due minuti e dalla destra è ancora Benvenga a pescare Acosta, ma l’incornata dell’attaccante ospite non porta gli effetti sperati. Al minuto 10 la chance per la Fidelis è ancora più ghiotta. Acosta prende il tempo a un avversario sulla trequarti e tenta di sorprendere Milli, che si salva in corner. Sugli sviluppi dello stesso, Bolognese colpisce il palo con una precisa rasoiata, sulla respinta si Scaringella viene atterrato, tra le vibranti proteste dei calciatori della Fidelis.

Poco prima del quarto d’ora di gioco arriva il primo acuto del toro, ma sul sinistro di prima intenzione di Tornros, Anatrella è attento e blocca a terra.  Dopo un avvio a ritmi elevatissimi, l’intensità cala, con le due squadre che abbassano i giri del motore. Al 28′ Avantaggiato pesca Acosta, velo dell’argentino per Scaringella, ma la sua conclusione viene murata dalla difesa di casa.

Al minuto 35 il Nardò va ad un passo dal vantaggio. Tornros serve Potenza, che entra in area dalla sinistra ed esplode un potente destro che termina però sull’esterno della rete. Passano due giri d’orologio e la Fidelis mette la freccia. Splendida imucata di Prinari per l’accorrente Scaringella che di prima intenzione serve Benvenga: l’ex di turno da due passi non si fa pregare, mettendo in rete il punto del vantaggio.

Nemmeno il tempo di mettere il pallone al centro che il Nardò trova il gol del pari, che arriva al minuto 40. Cross dalla destra di Mengoli, Anatrella non perfetto in uscita riesce a murare la conclusione di Rimoli, ma nulla può sul comodo tap-in di Scialpi che deposita in rete il punto dell’1-1.

Nel finale di tempo sono ancora i due gallipolini Benvenga e Scialpi a sfiorare la doppietta. Prima il laterale della Fidelis scarica una violenta conclusione di destro che spaventa Milli prima di terminare la sua corsa sul fondo. Nel secondo minuto di recupero è Scialpi a provarci da fuori, Anatrella respinge con i pugni. Termina così un primo tempo scoppiettante.

Dopo un avvio di ripresa abbastanza equilibrato, al 10′ il Nardò resta in dieci. Romeo atterra a centrocampo Scaringella, rimediando così il secondo giallo della domenica, che costa ai padroni di casa l’inferiorità numerica.  Al 18′ sugli sviluppi di un corner è Acosta a provarci ma l’incornata dell’ex Brindisi termina tra le braccia di un attento Milli. Nonostante l’inferiorità numerica, al 23′ il Nardò va ancora vicina al vantaggio. Lezzi ruba palla a Cerone sulla trequarti, entra in area e con una bella conclusione scheggia l’incrocio dei pali. Passa un solo minuto e questa volta il toro rischia di capitolare. Acosta dalla destra pesca Benvenga, il classe ’91 devia quanto basta, ma la difesa neretina libera, rischiando un clamoroso autogol.

Al 32′ è Scialpi a provarci con un bel piazzato che termina però al lato. Nove dal termine bel break di Cancelli, che non riesce però a trovare il bersaglio grosso. Continuano i ribaltamenti di fronte, ed al 39′ Cerone con una splendida punizione colpisce l’incrocio dei pali a Milli battuto. Passa un solo minuto ed è ancora Cerone a sparare alto da ottima posizione dopo un bel cross di Benvenga. A tre dal termine è Figliolia ad andare vicino al sorpasso, ma la sua incornata dall’interno dell’area piccola non fa crollare il muro del Nardò. La squadra di casa, in pieno recupero, sfiora il colpo grosso, con Lezzi, che, dalla distanza, costringe Anatrella a compiere un autentico miracolo. L’ultimo sussulto è di marca fidericiana, ma Milli è ancora attento sulla chiamata di Mariano.

Dopo 5 minuti di recupero il signor Guida di Torre Annunziata manda tutti sotto la doccia. Un buon punto per il Nardò, che domenica prossima se la vedrà con il Francavilla.

IL TABELLINO

Nardò, stadio “Giovanni Paolo II”
domenica 9 maggio 2021, ore 16
Serie D girone H 2020/21 – giornata 29

NARDÒ-FIDELIS ANDRIA 1-1
RETI: 37’ Benvenga (FA), 40’ Scialpi (N)

NARDÒ: Milli; Nicolao, Romeo, De Giorgi, Cancelli; Valzano, Mengoli (64’ Lezzi); Rimoli (64’ Gallo), Scialpi, Potenza (50’ Granado); Tornros (59’ Stranieri). A disposizione: Centonze, Trinchera, Stranieri, Semiao, Caputo, Palazzo, Lezzi, Massari, Gallo. Allenatore: Ciro Danucci.

FIDELIS ANDRIA : Anatrella; Benvenga, Fontana, Venturini; Avantaggiato, Dipinto, Bolognese, Paparusso (65’ Cerone); Prinari; Scaringella, Acosta. A disposizione: Petrarca, Lacassia, Gazzillo, Monaco, Pelliccia, Di Schiena, Cerone, Mariano, Figliolia. Allenatore: Luigi Panarelli.

ARBITRO:  Sig. Guida di Torre Annunziata

NOTE: Gara giocata a porte chiuse. Ammoniti: De Giorgi, Romeo (N); espulsi: al 55′ Romeo (N) per doppia ammonizione. Recupero: 2′ pt, 5′ st.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA