NARDÒ – Sant’Antonio, ancora tu e stavolta nei playout. Toro, “o fai di tutto per vivere o fai di tutto per morire”

Partiamo da una celebre frase tratta dal film Le ali della libertà: “O fai di tutto per vivere o fai di tutto per morire”. E’ su questi presupposti che nasce la gara d’andata dei playout Sant’Antonio Abate-Nardò: solo una si salverà e conquisterà la permanenza in Serie D. Ma non domenica, perché in Campania si disputerà gara uno, poi le due compagini si risfideranno, sette giorni più tardi, al “Giovanni Paolo II” per il verdetto finale.

Si deciderà quindi a Nardò il destino del Toro. Nello stesso stadio e davanti agli stessi tifosi che solo due domeniche fa assistettero ad una giornata disastrosa: una sconfitta, nell’ultimo turno di regular season, proprio contro i giallorossi abatesi che rilanciò il morale della truppa di mister Fontanella e affossò quello granata.

Raccolti i cocci, dopo quattordici giorni densi di riflessioni, in cui mister Sgobba ha vestito più i panni da psicologo che da tecnico, il Nardò cerca di rialzare la testa. Il tecnico di Castellana ha provato soluzioni tattiche alternative, come la linea difensiva a quattro che può garantire maggiore copertura degli spazi. Il neo riguarda però l’assenza di Antico, squalificato al pari di Bagnoli. In difesa quindi spazio a Febbraro. Il più grande punto interrogativo è rappresentato da Corvino che ha accusato un dolore al ginocchio ma che lo staff spera di rimettere in sesto in tempi utili: se non dovesse farcela con Rescio partirà Rizzi.

Nella giornata di ieri i granata hanno sfidato il Francavilla Calcio sul sintetico in terra brindisina, proprio per abituarsi al tipo di terreno di gioco di Sant’Antonio. Per la cronaca l’amichevole si è conclusa col risultato di 2-1 per il Toro, con reti di De Luca e Bagnoli.

La gara tra Sant’Antonio Abate e Nardò, che si disputerà allo stadio Comunale di Sant’Antonio Abate con calcio d’inizio alle ore 16:00, sarà diretta dal Sig. Lorenzo Bertani della sezione di Pisa.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati