Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDÒ – Renna si racconta: “Ho cambiato pelle al Nardò. Di Piedi? Sarà molto utile…”

Aspettando il 6 gennaio, quando la sua squadra sarà attesa da una mission impossible in casa del Matera, Luca Renna, tecnico granata, racconta, a 360°, le sue sensazioni: sul gruppo Nardò, sugli obiettivi e sul futuro.

SQUADRA GUERRIERA – “Avevo previsto questa partenza difficile, però grazie al lavoro duro siamo in corsa, la nostra classifica ha cominciato a sorriderci e ci siamo tolti delle soddisfazioni. Ma siamo solo a metà del tragitto. I ragazzi sono dei grandi professionisti: hanno sposato al meglio le mie idee e le hanno messe in pratica. In questo girone d’andata abbiamo fatto di necessità virtù. Non potevamo competere a livello tecnico, perciò abbiamo cambiato pelle, mettendo in risalto le nostre qualità, come la diligenza tattica, aggressività e solidità difensiva”.

LA SALVEZZA DA RAGGIUNGERE – “La salvezza la si raggiunge facendo più di quaranta punti, considerando anche che sotto di noi ci sono squadre come Grottaglie, Brindisi e Taranto, pronte ed attrezzate per poter risalire. Speriamo anche in una fuga dell’Ischia. Magari chi insegue potrebbe mollare”.

IL RIMPIANTO – “Meritavamo di vincere contro il Pomigliano e il Foggia. Non dimentichiamoci della vittoria a Grottaglie e il pareggio all’ultimo minuto contro il Campania”.

ARRIVA IL BOMBER – “Se arriva in tempo il transfer, Michele Di Piedi sarà titolare a Matera. Si sta allenando bene; ha caratteristiche diverse rispetto ai suoi predecessori. Ci sarà molto utile nel girone di ritorno”.