NARDÒ – Ragno: “Tre punti vitali per respirare ottimismo. Chi infilerà un filotto di vittorie alla fine trionferà”

ragno nicola 2 @d.nestola

Foto: N. Ragno (@D. Nestola)

E’ più rilassato, e ne ha tutti i motivi, il Nicola Ragno che si presenta in conferenza stampa a margine di Nardò-Picerno, gara che ha permesso ai granata di tornare al successo dopo due mesi di astinenza. “Era una partita sentita – commenta l’allenatore molfettese – e il campo non ci ha permesso di poter giocare palla a terra. Non abbiamo finalizzato alcune occasioni dopo il vantaggio, altrimenti il punteggio sarebbe potuto essere più rotondo. C’era l’insidia di ripartire dopo le feste e anche nel 2016 abbiamo subito degli infortuni, fatto che ha contraddistinto l’anno vecchio. Andrea Presicce, ad esempio, venerdì non è stato bene e ha saltato la rifinitura, poi ha retto in campo fin quando ha potuto e ha fatto abbastanza bene. Non riusciamo a disporre degli stessi undici per qualche giornata di seguito. I ragazzi si sono sacrificati per la causa: non ci sono più titolari, non ci sono differenze e non c’è più modulo, semplicemente chi scende in campo deve dare tutto“.

In fondo, il Nardò, nonostante le manovre di mercato e i tre punti che mancavano da tanto è ancora lì, in alto, in classifica: “Guardando la graduatoria – commenta Ragno – e le squadre che stanno in basso, dispongono tutte di calciatori e allenatori importanti. Nessuno, quindi, riesce a fare un filotto di vittorie consecutive: chi lo fa alla fine trionferà. Noi siamo in una buona posizione e torniamo alla vittoria dopo due mesi. Nello spogliatoio si respira aria positiva, così come credo tra i tifosi e in dirigenza, quindi andiamo avanti con ottimismo“.

Sui singoli, Ragno si sofferma sul rientrante Tiziano Prinari e su uno degli ultimi arrivati, Alessandro Romeo. “Prinari sta crescendo e ho deciso di schierarlo perché l’ho visto benissimo in settimana, Romeo invece si è sacrificato tantissimo per la squadra ed è la punta che cercavamo. Lui è motivato ed è ben visto dal gruppo e so che può dare ancora di più. Poi, con i centrocampisti che disponiamo noi, come anche l’ultimo arrivato Alberto Rescio, fa proprio al caso nostro”.

Ultime battute di Ragno sul modulo e sul prossimo avversario: “Son partito col 4-3-3 per poi virare sul 4-4-1-1 e abbiamo fatto molto bene. Nel primo tempo abbiamo creato più occasioni da gol limpide, nella ripresa ci siamo comportati meglio tatticamente. Il Bisceglie è una bella sorpresa, hanno cambiato tanto e per noi sarà un’altra finale. Ci attende una gara difficilissima e vogliamo affrontarla nel migliore dei modi”.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati

  • casarano-logo-generica CASARANO – Per la panchina il nome caldo è quello di un ex Gallipoli

    Dopo aver comunicato l’esonero di mister Dino Bitetto, il Casarano è ormai da alcune ore al lavoro per definire la situazione legata alla nuova guida tecnica. A tal proposito, il presidente Giampiero Maci, con il direttore sportivo Marcello Pitino, secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, sembrerebbero aver messo gli occhi su una vecchia conoscenza del calcio…

  • Serie D live SERIE D – Le retrocesse dalla Serie C, le promosse dall’Eccellenza e i gruppi di Coppa Italia Dilettanti

    A seguito dei playout giocati ieri in Serie C, tornano nel campionato di Serie D le seguenti squadre: Arzignano Valchiampo, Bisceglie, Giana Erminio, Gozzano, Pianese, Ravenna, Rende, Rieti e Rimini. Dall’Eccellenza, invece, salgono le sette migliori tra tutti i gironi: ossia: Città di Sant’Agata, Puteolana, Sestri Levante, Tre Pini Matese, Vis Nova Giussano, Saluzzo e…

  • bitetto-dino-casarano CASARANO – Ufficiale, Bitetto non sarà più l’allenatore rossazzurro

    Mister Leonardo ‘Dino’ Bitetto non sarà più l’allenatore del Casarano Calcio. Lo ha comunicato poco fa la società del presidente Giampiero Maci attraverso il proprio ufficio stampa. Bitetto rilevò, nei primi giorni dello scorso novembre, la panchina di Pasquale De Candia, esonerato dopo la sconfitta di Bitonto. L’ex Martina esordì con una vittoria per 2-1…

  • fasano-gravina-ph-dibiase171119 SERIE D/H – “Giovani D Valore”, trionfa ancora il Fasano per distacco

    Per il secondo anno consecutivo, il Fasano del patron Franco D’Amico e dell’associazione Il Fasano siamo noi vince il progetto “Giovani D Valore”, ideato dal Dipartimento Interregionale di Serie D, che premia la squadra che, per ogni girone, dà maggiore spazio agli under. Il Fasano si è aggiudicato la classifica del girone H con 1.061…

  • nardo-logo-new NARDÒ – Il Collegio di Garanzia del Coni respinge il ricorso dei granata. Donadei: “Ora al lavoro per il Tar”

    Arriva un’altra mazzata per il Nardò. Il Collegio di garanzia del Coni ha appena comunicato il rigetto dei ricorsi  riguardanti, ovviamente, l’ormai nota decisione di far retrocedere d’ufficio le ultime quattro in classifica di ogni girone di Serie D. L’amarezza del sodalizio neretino è tutto nelle parole dei legali di difesa, incaricati dall’AC Nardòm, Lucia Bianco e…

Lascia un commento