NARDÒ – Ragno: “Aprilia insidiosa in casa. Tre trasferte? Ho bisogno di tutta la rosa…”

ragno nicola @d.nestola

Foto: N. Ragno (@D. Nestola)

Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno |

Nicola Ragno, allenatore del Nardò, non si fida del prossimo avversario granata, il fanalino di coda Aprilia“Sono ultimi in classifica, ma su otto partite, cinque le hanno disputate fuori casa. Tra le mura amiche si sono fatti sempre rispettare, a parte una sconfitta, hanno collezionato un pareggio e una vittoria che hanno fruttato quattro punti. Tanti gol subiti, ma ne hanno segnati otto. Per una squadra fanalino di coda non sono pochi. E’ un avversario che rispettiamo. Non usa l’agonismo ma la tecnica. Giocano partendo da dietro, quindi rischiano ma se lo fanno è perché ne hanno le potenzialità. Noi cercheremo di vincere”.

“L’approccio – prosegue Ragno in riferimento al derby di domenica scorsa col Gallipoli non è stato del tutto negativo. Dopo trenta secondi abbiamo avuto la prima palla gol. Purtroppo dobbiamo fare i conti un fattore limitante: il terreno si gioco. Siamo una squadra tecnica, non mi piace affidarmi sempre ai lanci lunghi. Chi viene a Nardò si difende e lo fa bene, noi prima di uno stop siamo costretti a fare qualche palleggio e questo comporta il ritardo nell’azione e nella lucidità della manovra. Sappiamo che in questi giorni si stanno svolgendo i lavori di rifacimento del manto erboso. Contro il Gallipoli, a parte l’errore del gol, non abbiamo concesso nulla. Ho sentito dire che il pareggio sarebbe stato giusto ma senza tiri in porta non credo si possa meritare”.

L’infermeria si svuota e Ragno ne è felice perché ora inizia un ciclo niente male, dopo l’Aprilia c’è il Bisceglie in Coppa Italia e il Taranto: “Abbiamo tre trasferte consecutive. Ho la necessità di avere tutti disponibili per essere libero nelle scelte. Giovanni Ricciardo, Jimmy Allegrini, Nicola Lanzolla e Michele Lanzillotta sono rientrati; Alessandro Caporale, uscito per una botta, ha recuperato. Inoltre, posso contare su sei punte importanti, tra le quali c’è anche l’under Mino Facecchia che si allena con grandissima professionalità. Avrà il suo momento”.

 

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

Lascia un commento