Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDO’ – Playoff, Toro a Gaeta per la resa dei conti

Sì è battuto, ha lottato per un'intera stagione. Ora è il momento della resa dei conti. Per il Nardò suona la campanella dei play-off. I granata, in virtù della quarta posizione in classifica, andranno di scena a Gaeta. L'altro match prevede Pomigliano-Casarano.

I laziali del tecnico Melchionna partono nettamente favoriti, non fosse altro per avere a disposizione due risultati (anche il pareggio condannerebbe i granata). I precedenti, tuttavia, dicono Nardò: la truppa di Maiuri ha battuto 2-0 il Gaeta al Giovanni Paolo II, pareggiando a reti bianche in trasferta. Un bilancio niente male: zero goal subiti e due fatti al cospetto della miglior difesa del campionato.

La formazione che Maiuri è pronto a disegnare non prevede grosse novità. Davanti a Sorrentino Cornacchia con Terracciano al centro. De Giorgi e Masullo sugli esterni. Irace e Iennaco nel mezzo con Palmisano e Puccinelli sulle ali. In attacco i soliti tre per due maglie: Montaldi, Pereyra e Majella.

I gaetani non potranno contare sullo squalificato D'Agostino. In porta si sistemerà saracinesca De Filippis, tra i migliori a livello di rendimento dell'intera categoria. In attacco il pericolo più grande è La Cava autore finora di 13 reti. Occhio a calciatori di qualità come Vitale e l'esperto Calabuig, protagonista nella passata stagione dell'esaltante cavalcata con la maglia granata.

Vincere a Gaeta consentirebbe al Toro di giocarsi la finale con Pomigliano o Casarano, ma già arrivare tra i primi 18 offrirebbe ai neretini enormi possibilità di ripescaggio.