NARDÒ – Perla di Sekkoum e i granata cadono a Francavilla in Sinni

Il Nardò offre una buona prova al cospetto della formazione di Lazic ma non porta punti a casa. Nel prossimo turno per i granata c'è il Ciampino

stadio-fittipaldi_francavilla-sinni

Basta una punizione di Sekkoum al Francavilla in Sinni per guadagnare i tre punti col Nardò. Al “Fittipaldi” i granata sono protagonisti di una prova positiva, ma i rossoblù trovano il guizzo vincente che il Toro, invece, ha inseguito invano per tutti i 90’. Lazic getta nella mischia gli ultimi arrivi De Gol e Masini, in difesa c’è l’ex Strumbo; Foglia Manzillo schiera un 3-5-2 con Kyeremateng accanto a Patierno e il rientrante Versienti sull’esterno.

La prima emozione arriva al minuto 11 con il numero 11: Versienti stoppa e conclude con un rasoterra cercando l’angolo lontano, il palo gli nega la gioia del gol. Nella prima frazione accade poco o nulla: ritmi blandi e poche conclusioni. I tentativi velleitari di Masini e Aleksic non creano insidie a Petrachi. Il Nardò si fa preferire sul piano del gioco, ma nulla mette a repentaglio l’inviolabilità delle due reti.

Nella ripresa, al minuto 8, il match si sblocca: Morello si fa superare in velocità da Aleksic, steso da Camisa al limite dell’area di rigore. Lo specialista Sekkoum realizza con una parabola che non lascia scampo a Petrachi: come accadde nella semifinale playoff della passata stagione, il centrocampista del lucani punisce ancora i granata. Foglia Manzillo si gioca la carta Pirretti (al suo esordio) al posto di Morello, ma è Petrachi a salire in cattedra murando l’indisturbato Masini e sventando il potenziale raddoppio dei padroni di casa. Al 22’ cross di Versienti: Patierno anticipa tutti in spaccata, Gravagnone si supera ed evita il peggio. A questo punto Foglia Manzillo getta nella mischia il debuttante Ancora e Corvino, mentre Gravagnone neutralizza la girata di testa del sempre velenoso Patierno. Al 92’ l’ultima emozione: Corvino ci prova direttamente da calcio piazzato ma non inquadra il bersaglio grosso.

Nonostante una prova apprezzabile, il Toro cade in terra lucana e il Francavilla si avvicina, portandosi ad una sola lunghezza dagli uomini di Foglia Manzillo. I granata perdono di vista il treno playoff e gettano alle ortiche una giornata invitante per recuperare punti sulle dirette concorrenti. Si ritorna in campo l’anno nuovo, l’8 gennaio, con una nuova trasferta per l’inizio del girone di ritorno: il Nardò sarà di scena a Ciampino.

***

Francavilla in Sinni, stadio “N. Fittipaldi”
domenica 18.12.2016 ore 14.30
Serie D, girone H – 17ª giornata

FRANCAVILLA IN SINNI-NARDÒ 1-0
RETI: 9’st Sekkoum

FRANCAVILLA IN SINNI: Gravagnone, Puca, Nicolao (30’ Marziale), Sekkoum, Strumbo, De Gol, De Santis, Gasperini, Aleksic, Masini (31’ Marino), Palumbo. A disp: De Marino, Granatiero, Viceconte, De Marco, De Lorenzo, Del Prete, Fanelli. Allenatore: R. Lazic.
NARDÒ: D. Petrachi, Carrozzo, Morello (14’st Pirretti), Oretti, Benvenga, Camisa, Palmisano (35’st Corvino), Meleleo, Patierno, Kyeremateng (23’st Ancora), Versienti. A disp: B. Petrachi, Rosato, Prinari, Gigante, Cicerello, Podo. Allenatore: A. Foglia Manzillo.
ARBITRO: Stefano Camilli (Foligno). Assistenti: Vincenzo Scigliano (Rossano) e Davide Calvarese (Termoli)
NOTE: Pomeriggio soleggiato, temperatura intorno ai 6°, terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti: Nicolao, Puca (F). Espulsi: /. Recupero: 0’pt, 3’st.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati