Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDÒ – Maiuri gonfia il petto

Con il petto gonfio, l’allenatore del Nardò Enzo Maiuri si dice compiaciuto del cammino seguito finora dal suo Toro. «Abbiamo disputato 13 partite: sette vittorie, cinque pareggi e una sola sconfitta. Il bilancio è più che soddisfacente. Ma al di là dei numeri sono contento di come lavora la squadra».
Maiuri poi, volge lo sguardo al futuro. Il mese di novembre si preannuncia ostico per i granata: dal Francavilla in Sinni al derby con il Grottaglie, passando dalla capolista Arzanese fino al Gaeta degli ex Di Rito e Calabuig, senza dimenticare l’impegno in Coppa Italia.
«Sarà un mese impegnativo che darà una fisionomia reale a questa squadra in termini di maturità. Il campionato ci riserva partite molto difficili, ma vorrei aggiungere il match di Coppa con il Sibilla Bacoli, è una competizione a cui teniamo molto e siamo orgogliosi di essere ancora in corsa. Peccato per l’infortunio occorso a De Giorigi che ha riportato la rottura del perone e ne avrà per due-tre mesi. Resto fiducioso perchè è un tipo caparbio che vorrà rientrare subito per dare il suo apporto. In ogni caso Centanni e Masullo con il Sant’Antonio Abate hanno fatto molto bene, ciò dimostra che abbiamo una rosa capace di sopperire alle assenze».