Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDÒ – Lavello implacabile, i granata perdono senz’appello lo scontro diretto playoff

Il Lavello vince lo scontro diretto per i playoff con il Nardò con un 2-0 senza appello. I gialloverdi sono infatti protagonisti di una prestazione autoritaria, favorita certo dal vantaggio iniziale ma che ha fatto sembrare facile il successo contro una diretta concorrente. Ora per la qualificazione agli spareggi manca solo la matematica certezza raggiungibile con un ultimo, piccolo, sforzo.

Lo squalificato Zeman conferma il 4-3-3 e fa fronte all’emergenza difensiva, con Vitofrancesco e Corna adattati centrali. Solito 4-2-3-1 a trazione offensiva per Danucci. Inizio di match equilibrato ed a ritmi importanti. Al sesto insistita azione offensiva dei locali, al tiro pericolosi con Tornros che da due passi impegna Franetovic. Sul ribaltamento di fronte vantaggio Lavello: Burzio riceva a limite, calcia forte di destro e, complice la deviazione di un difensore, beffa Milli con la palla che si insacca sotto la traversa. L’estremo italo-canadese si rifà parando al decimo ancora su Burzio da fuori. Non trova la porta invece Nicola al dodicesimo, nella prima conclusione neretina post svantaggio. Si calcia solo da fuori, così al 14′ Vitofrancesco chiama Milli alla difficile parata. Al 19′ uno strepitoso Vitofrancesco pennella per Liurni, che da ottima posizione manda sull’esterno della rete di testa. Al minuto 27 ancora Lavello da fuori con Longo, che di mancino non va lontano dal sette. Al trentaseiesimo si rivede in Nardò con Tornros, il cui destro a giro è largo di non molto. Subito dopo Giunta dal limite sfiora il bis con un rasoterra che sfiora il palo. Nei secondi conclusivi della frazione Potenza trova la testa di Tornros che impegna Franetovic, sicuro nella presa.

Dopo l’ottimo primo tempo, il Lavello si approccia bene anche alla seconda frazione ed al quinto Liurni impegna un attento Milli. Minuto 10 e Burzio serve El Ouazni, il cui tiro è stoppato in due tempi dal portiere ospite. Al 14′ occasionissima per i lucani ancora con Burzio, che riceve l’appoggio di Dell’Orfanello ma calcia centrale. Due minuti dopo Rimoli si crea lo spazio per concludere dal limite, calciando poi sull’esterno della rete. Al 20′ gli ospiti restano in 10 per l’ingenua espulsione di capitan De Giorgi, che già ammonito protesta per un fallo a centrocampo e riceve il secondo giallo. Nella fase più nervosa del match, con i neretini alla ricerca del pari, il Lavello la chiude con Longo, che di mancino la mette nell’angolino basso sfruttando l’assist dalla sinistra di Dell’Orfanello. Al 37′ Marotta tenta l’eurogol dai venticinque metri con un gran mancino al volo, deviato però in corner dal colpo di reni di Milli. Nel finale tanti assalti salentini ma una sola parata di Franetovic, sulla conclusione direttamente da corner di Scialpi. E’ 2-0 finale.

Domenica prossima: Nardò-Bitonto.

IL TABELLINO

Venosa, stadio “Lorusso”
domenica 30 maggio 2021, ore 16
Serie D/H 2020/21 – giornata 32

LAVELLO-NARDÒ 2-0
RETI: 6′ pt Burzio, 31′ st Longo

LAVELLO (4-3-3): Franetovic; Barbara (35′ st Esposito), Vitofrancesco, Corna, Dell’Orfanello; Giunta (17′ st Tuttisanti), Herrera (17′ st Migliorini), Longo (32′ st Marotta); Liurni, El Ouazni, Burzio (32′ st Militano). A disp.: Navarra, D’Italia, Tavarone, Del Grosso. All.: Abbenante (Zeman squalificato).

NARDO’ (4-2-3-1): Milli; Cancelli, De Giorgi, Romeo, Nicolao; Valzano, Mengoli (17′ st Lezzi); Rimoli (38′ st Lamacchia), Potenza, Caputo (41′ st Scialpi); Tornros (32′ st Granado). A disp.: Mirarco, Trinchera, Stranieri, Palazzo, Massari. All.: Danucci.

ARBITRO: Frosi di Treviglio.

NOTE: Ammoniti: Barbara (L). Espulsi: al 20′ st De Giorgi (N) per somma di ammonizioni, al 26′ st il tecnico Abbenante (L) per somma di ammonizioni. Angoli: 2-9. Rec.: pt 1′, st 5′.

(foto: archivio, ph. Coribello-SalentoSport)