Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDÒ – Foglia Manzillo alla vigilia del derby del ‘Fanuzzi’: “Mi aspetto un Brindisi molto forte”

Domani, il Nardò sarà impegnato – salvo defezione dei suoi avversari – in un altro delicatissimo derby col Brindisi di Totò Ciullo, formazione che nell’ultimo periodo ha accusato un netto calo sotto il punto di vista dei risultati e reduce inoltre dalla travagliata giornata di ieri, col botta e risposta a suon di comunicati tra calciatori e staff, da una parte, società, dall’altra. Nella consueta conferenza stampa pre match, per il Nardò sono intervenuti mister Antonio Foglia Manzillo ed il capocannoniere della squadra Luigi Calemme.

FOGLIA MANZILLO
: “Volevo tornare sulla gara contro il Grumentum. Ho rivisto il match con calma lunedì sera ed ho analizzato bene quanto accaduto. Forse, a fine gara, siamo stati un po’ ingenerosi nei confronti dei ragazzi. Non dimentichiamo mai che prima di svolgere il nostro lavoro, siamo i primi tifosi di questa squadra. A caldo, domenica sera, ero molto arrabbiato, ma effettivamente, abbiamo disputato ottanta minuti su buoni ritmi. Non siamo stati incisivi in alcuni frangenti. Ho solo detto ai ragazzi che, una volta trovato il pareggio, dovevamo assolutamente vincere la  partita. Domani mi aspetto un Brindisi molto forte. Due settimane fa ha perso, solo di misura, contro il Foggia. Si tratta di una rosa importante che ci è davanti in classifica di tre lunghezze. I ragazzi si sono allenati bene. Ci mancherà soltanto Centonze, per squalifica, per il resto ho tutta la rosa a disposizione. Pantano si aggregato al gruppo da poche settimane dopo quasi un mese e mezzo dall’infortunio e credo. Chissà, potrebbe anche giocare”.

LUIGI CALEMME: “Ovviamente, al triplice fischio eravamo tutti molto arrabbiati. Volevamo vincerle la partita ma non ne siamo stati capaci. Un vero peccato. Ora bisogna guardare avanti. Fisicamente sto abbastanza bene e cerco sempre di rendermi utile alla squadra ed ai miei compagni. Arrivare in doppia cifra? Magari e anche superarla. A parte tutto, in questa settimana ci siamo allenati bene e sono a disposizione del mister per ricoprire qualsiasi posizione. È vero che ho giocato anche da interno di centrocampo, ma l’aspetto più importante è l’atteggiamento della squadra durante il corso della partita”.