NARDÒ – Contro il Gragnano arriva l’ennesima beffa stagionale. E ora si fa dura…

Uno a uno interno per i granata che non riescono a fare bottino pieno dopo il gol di Bolognese, pareggiato alla mezzora da uno spunto di Gassama. Domenica si va a Cerignola

nardo-18-19 ph w macorano

Foto: la squadra scesa in campo ieri (©W. Macorano)

Dopo la sconfitta di domenica scorsa rimediata allo Iacovone di Taranto, il Nardò di mister Bitetto non va oltre al pari interno contro il Gragnano, sprecando una ghiotta chance per ritrovare un pesantissimo successo in chiave playout.

Nel primo quarto d’ora di gara sono gli ospiti di mister Campana ad andare vicini al vantaggio. Al minuto 7 è Procida a provarci, la sua conclusione termina alta di poco; sette minuti più tardi è invece Versienti a sfiorare l’autogol, rischiando di beffare Rizzitano con una chiusura di testa  non perfetta.

Intorno alla mezz’ora di gioco, la palla vaga pericolosamente nell’area di rigore degli ospiti, Mingiano scarica un sinistro di prima intenzione che sfiora il palo prima di terminare la sua corsa sul fondo; sulla sirena è ancora il Gragnano ad andare il vantaggio con Chiariello, che con un bell’anticipo di testa sugli sviluppi di una rimessa laterale fa tremare il Giovanni Paolo II.

Nella ripresa i padroni di casa partono con un piglio diverso, provando ad aggredire l’avversario, alla ricerca di un successo che potrebbe rivelarsi fondamentale. Gli sforzi dei granata vengono premiati e al minuto dieci il toro passa: Bolognese lavora bene sulla destra e mette dentro un insidioso cross tagliato che attraversa tutta l’area di rigore, terminando la sua corsa alle spalle di Russo e regalando un urlo liberatorio al popolo neretino.

Il Nardò prova a gestire la contesa, senza però riuscire a trovare il guizzo per chiudere il match, ed è così che a tredici dalla fine si materializza l’ennesima beffa stagionale. Il neo entrato Acheval irrompe in area di rigore dalla destra, sul suo tiro cross si avventa il giovane Gassama che con un tocco di rapina buca un incolpevole Rizzitano mettendo in rete il punto dell’1-1.

Nell’ultimo quarto d’ora entrambe le squadre provano a portare a casa il bottino pieno, ma dopo cinque minuti di recupero il signor Piazzini di Prato manda tutti sotto la doccia, consegnando alle statistiche il secondo pari interno consecutivo per il Nardò, che rimanda ancora l’appuntamento con la vittoria, restando impantanato in zona play out. Domenica la durissima trasferta a Cerignola.


IL TABELLINO

Nardò, stadio Giovanni Paolo II
domenica 7 aprile 2019 ore 15
Serie D 2018/19 – 30a giornata

NARDÒ–GRAGNANO 1-1
RETI:
10′ st Bolognese (N), 32′ st Gassama (G)

NARDÒ: Rizzitano, Cassano (15’st Scipioni), Versienti, Bolognese, Mingiano, Kyeremateng (30’st Molinari), Arario (33’st Monopoli), Frisenda, Gigante, Giglio Prinari. A disp.: Mirarco, Mancini, Centonze, Sene, Infusino, Lezzi. All.: Bitetto.

GRAGNANO: Russo V., Grimaldi, (18’st Qehajaj) , Elefante, La Monica, Chiariello, Cavaliere, Tascone, Martone, Procida, (23’st Acheval), Gassam,  Lopetrone. A disp.: Sorrentino, Follo, Minale,  Russo F., Ruocco,  Di Costanzo, Piscopo. All.: Campana.

ARBITRO: Piazzini di Prato (Conti di Lecco – Palla di Catania).
NOTE: espulso al 36’st Antico (dirigente Nardò). Ammoniti Grimaldi (G), Gigante (N), Monopoli (N), Mingiano (N). Corner: 2-3. Recupero: 1’pt; 5’st.


QUI RISULTATI E CLASSIFICA

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati