NARDÒ-CASARANO – Zampata di Gallo, gioiello dell’ex Caputo: è trionfo granata nel derby

Con un gol per tempo l'undici di Danucci liquida quello di Feola, in un match emozionante ed a lungo equilibrato

Foto: il gol di Gallo (©SalentoSport/M. Coribello)

È un derby a tinte granata quello appena concluso al Giovanni Paolo II, dove i padroni di casa del Nardò hanno battuto per 2-0 il Casarano. Una gara viva, emozionante ed equilibrata, con le squadre che si sono a lungo equivalse ma che ha visto premiata la compagine  che ha mostrato maggiori idee e compattezza, oltre che una precisione in zona-gol sconosciuta agli ospiti. I rossoblu restano così fermi al quarto posto a quota 10, mentre i granata risalgono la classifica salendo a 6 punti.

Mister Danucci opta per il 4-4-2, facendo esordire lo svedese Tornros al centro dell’attacco. Modulo speculare per Feola, che schiera l’artiglieria pesante con Rodriguez e Favetta davanti. Inizio di match subito pimpante, con i rossoblu a farsi preferire. E difatti al 3′ la prima occasione è ospite: Mincica libera Rodriguez che cerca il palo lontano, ma la respinta di Milli in corner è strepitosa. Minuto dieci e risposta granata affidata a Scialpi, che su punizione impegna Pitarresi. Nardò che sfiora il gol al tredicesimo, quando la prima palla toccata da Tornros per poco non si trasforma in oro con un destro su assist di Gallo che coglie il palo interno e va fuori. I padroni di casa ora giocano benissimo, ed al quarto d’oro Gallo si mette in proprio sfiorando il palo con un bel mancino. Alla mezz’ora il meritato vantaggio neretino: cross dal fondo di Tornros per la sponda di Massari, che trova solissimo Gallo abile da due passi a gonfiare la rete. Le Serpi tardano a farsi vedere in avanti, ma quando lo fanno, al 39′, sono pericolosissime sull’asse Mincica-Rodriguez, con il secondo che trova ancora uno strepitoso Milli ad opporsi. Ancora il portiere di proprietà del Lecce bravo al 43′, stavolta sul mancino dal limite di Sansone diretto all’angolino, palla in corner per l’ultima azione della prima frazione.

Nel secondo tempo il Casarano prova a spingere forte da subito, ma l’occasione per il raddoppio è subito del Nardò. Minuto 7, discesa strepitosa di Cancelli, tiro sul primo palo e deviazione decisiva di Pitarresi sul palo. Al 13′ primo legno anche per i rossazzurri: numero sulla destra di Versienti che apparecchia per El Ouazni, la cui girata da due passi va dritta sul palo. Gli ospiti provano ad aumentare il proprio raggio d’azione e schiacciano il Nardò, che però resiste senza particolari affanni. Al 32′ punizione in stile angolo corto di Sansone, forte e centrale per Milli, che blocca facile. Sei minuti dopo colpo di testa nettamente alto di El Ouazni. Gli ospiti provano a spingere, ma a mettere il sigillo sulla vittoria è, al 47′, l’ex Caputo, che su calcio di punizione la infila sotto l’incrocio dei pali per il 2-0 finale.

Domenica 29 granata e rossazzurri ritornano in campo per i recuperi della quinta giornata: Real Aversa-Nardò, Casarano-Taranto.


IL TABELLINO

Nardò, stadio “Giovanni Paolo II”
domenica 22 novembre 2020, ore 14.30
Serie D girone H 2020/21 – recupero giornata 6

NARDÒ-CASARANO 2-0
RETI: 
30′ pt Gallo, 48′ st Caputo

NARDÒ (4-4-2): Milli 7.5 – Cancelli 7, De Giorgi 6.5, Stranieri 6, Sepe 6 – Gallo 8 (30′ st Palazzo sv), Zappacosta 6.5 (17′ st Caputo 7), Scialpi 6, Mengoli 6.5 –  Tornros 7 (39′ st Romeo sv), Massari 7.5 (37′ st Valzano sv). A disp.: Mirarco, Potenza, Spagnolo, Cuomo, Lamacchia. All.: Danucci 7.

CASARANO (4-4-2): Pitarresi – Onda 6 (37′ st Pedicone sv), Mattera 4.5, Longhi 5.5, Pagliai 5 – Sansone 5.5, Tascone 5.5 (28′ st Atteo 5.5), Bruno 5.5 (32′ st Negro sv), Mincica 6.5 (12′ st Versienti 6.5) – Rodriguez 5.5, Favetta 5 (5′ st El Ouazni 5.5). A disp.: D’Ancona, Benvenga, Giacomarro, D’Andria. All.: Feola 5.5.

ARBITRO: Guerra di Venosa 6.5.

NOTE: match disputato a porte chiuse. Ammoniti: Stranieri, De Giorgi (N), Pagliai, Mattera, Atteo (C). Angoli: 2-7. Rec.: pt 1′, st 5′.
Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati