Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDÒ – Un altro sorriso dopo Potenza: tre gol per espugnare Aversa Normanna

Una gara ricca di gol, quella del penultimo turno del girone H di Serie D tra Aversa Normanna e Nardò. Allo stadio comunale di Trentola gli uomini di Taurino si impongono per 2-3, dando seguito al successo di sette giorni fa con la capolista Potenza, che grazie alla vittoria odierna sul Taranto può festeggiare lo sbarco in Serie C.

Gara subito in discesa per il Toro, per l’occasione in maglia bianca. Prinari si procura un calcio di rigore al 3′ e l’Aversa resta in dieci (espulso De Muto): lo stesso numero 10 realizza per lo 0-1. Al 12′ il Nardò potrebbe raddoppiare con Prinari, Maiellaro gli nega la gioia della doppietta. La partita è viva e si fa vedere anche l’Aversa: Giacobbe ci prova, di poco a lato. Poi ancora Toro: cross di Scipioni e colpo di testa di Cavaliere impreciso. Gli ospiti controllano senza correre pericoli e anzi si rendono a più riprese pericolosi. Al 43′ l’autore del gol Prinari, infortunato, lascia il posto a Gigante.

Nella ripresa il copione cambia e l’Aversa Normanna si getta all’attacco. Al 60′ un episodio che inverte l’inerzia del match: espulso Gigante per una presunta gomitata e parità numerica ristabilita. Due minuti più tardi i casertani pervengono al pari: il gol è del neo entrato Varriale, più lesto di tutti dopo una mischia creatasi dinanzi a Mirarco, 1-1. Al 64′ il portiere granata è provvidenziale per negare a Varriale il punto del ribaltone. Ma nel momento migliore dell’Aversa il Nardò ritrova il vantaggio: cross di Caporale, Gaetani anticipa tutti e deposita in rete per l’1-2. Solo due minuti più tardi e arriva la doppietta: ancora Gaetani per firmare il 3-1 Toro. Al 75′ botta di Caporale, Maiellaro c’è. Ad otto minuti dal termine la conclusione di Moretta bacia il palo ed entra in rete per il 2-3, vane le proteste del Nardò per un presunto fuorigioco. Nel finale l’Aversa preme ma il Nardò resiste e porta a casa i tre punti.

Una vittoria che denota come gli uomini di Taurino intendano chiudere nel migliore dei modi una stagione senz’altro positiva. Nel prossimo turno il Nardò avrà l’opportunità di congedarsi con un sorriso dinanzi ai propri tifosi: al “Giovanni Paolo II” ospite il Team Altamura per l’ultimo turno del girone H.


Aversa Normanna, stadio comunale di Trentola
Domenica 29 aprile 2018, ore 15.00
Serie D 2017/2018 girone H – 33ª giornata

AVERSA NORMANNA-NARDÒ 2-3
Reti: 3′ rig. Prinari (N), 65′ Varriale (A), 67′ e 69′ Gaetani (N), 80′ Moretta (A)

AVERSA NORMANNA: Maiellaro, De Muto, Pezzella, Di Prisco, Gala, Scognamiglio, Sozio (91′ Esposito), Platone (74′ Moretta), Giacobbe, Qehajaj, Nicolao (58′ Varriale). A disposizione: Granata, Tuccillo, Giordano, Romano, Ritieni, Passariello. Allenatore: Mauro Agovino

NARDÒ: Mirarco, Trinchera, Caporale (78′ A. Palmisano), Bertacchi, Cassano, Rosato, Scipioni, Bolognese, Cavaliere (76′ Di Cosola), Prinari (43′ Gigante), Capristo (54′ Gaetani). A disposizione: Spinelli, Mangione, De Pascalis, Greco, G. Palmisano. Allenatore: Roberto Taurino

Arbitro: Eugenio Scarpa (Cologno). Assistenti: Alessio Miccoli (Lanciano) e Fabio Dell’Arciprete (Vasto)

Note – Terreno di gioco in buone condizioni, pomeriggio soleggiato con temperatura intorno ai 30°. Ammoniti: /. Espulsi: De Muto (A) al 2′ per aver fermato una chiara occasione da gol, Gigante (N) al 60′ per atteggiamento violento. Recupero: 1’pt, 4’st.