MARTINA – Cronaca di un pazzesco pomeriggio al “Tursi”, Grottaglie guastafeste

Stoici! Non c’è altro aggettivo per definire gli otto ‘superstiti’ del Sig. Marinelli di Tivoli e che hanno regalato al pubblico martinese un punto che ha il sapore della vittoria. Quattrordici ammonizioni totali, 5 espulsioni (4 per il Martina), un numero imprecisato di fuorigioco quanto meno dubbi segnalati dal secondo assistente e, nel mentre, due gol, quello del vantaggio ospite siglato da Cristofaro e lo splendido colpo di testa di De Tommaso per il pareggio biancoazzurro. Una gara diretta in modo quantomeno ‘impreciso’ (per usare un eufemismo) da un direttore di gara per il quale parleranno le immagini e le note di cronaca, senza che su queste righe si debba descrivere altro.

Bitetto deve fare i conti con alcune defezioni. Con in porta il confermato Leuci, in difesa Quacquarelli a sostituire l’infortunato Dispoto con Tundo, Gambuzza e Scoppetta (a sostituire l’infortunato Langella) in difesa. Centrocampo a quattro con Fiorentino e Gambuzza centrali e la coppia Chiesa e Vitale sulle fasce. Coppia d’attacco De Tommaso-Picci con Amodeo costretto al forfait. Già dopo dieci secondi D’Angelo spinge Chiesa in area ma l’arbitro non concede il penalty. Picci al 6’ prova il diagonale da fuori area che Laghezza segue con lo sguardo spegnersi in out. Quattro minuti dopo De Tommaso dalla ‘sua zolla’ costringe l’estremo ospite a salvarsi con i pugni e Gambuzza spara alto di testa su angolo seguente. Al 15’ inizia la ‘sagra dei cartellini’: si parte con un giallo a Cristofaro per fallo su Chiesa, di seguito giallo anche a Scoppetta e De Angelis per reciproche scorrettezze in area durante la battuta di un angolo per gli ospiti. Al 24’ Basile viene ammonito per un presunto fallo su Tucci che, dopo essersi accasciato dolorante, si rialza come se nulla fosse. Un giallo che sarà fatale per il centrocampista martinese, ammonito due minuti dopo per una sfortunata scivolata accentuata dal terreno melmoso del ‘Tursi’. Martina in 10 ma magari fosse finita qui

Le note di cronaca spariscono, la gara diventa un susseguirsi di fischi arbitrali diretti principalmente ai biancoazzurri. Giallo a Vitale e Gambuzza per proteste al 26’ e, finalmente, tre minuti dopo un tiro in porta del Grottaglie su punizione di Luzzi che termina a lato. De Angelis e Scalese sfruttano gli spazi di un Martina in inferiorità numerica creando grossi pericoli al 31’ ma l’azione sfuma. Al 37’ Gambuzza scivola in area e regala il pallone a De Angelis che a tu per tu con Leuci spara fuori di poco. Due minuti dopo un fallo da dietro di Vitale costringe il Martina in 9 contro 11 (seconda espulsione). I tentativi di De Tommaso, Picci e Gambuzza non hanno fortuna e al 4° dei 6 minuti di recupero concessi (!) ecco il gol del Grottaglie: Lucà entra in area, fa fuori il suo diretto avversario ma il suo destro si infrange sul palo. La palla arriva tra i piedi del martinese Cristofaro che non ha problemi a insaccare da due passi.

Una selva di (meritati?) fischi alla terna arbitrale accompagna le squadre negli spogliatoi e il clima non è, chiaramente, dei migliori. Il secondo tempo di una gara falsata inizia con l’ennesima espulsione: De Angelis è ammonito per simulazione e riduce il gap (almeno momentaneamente): Martina in 9, Grottaglie in 10. Dopo l’ammonizione a Lucà arriva all’ottavo il diagonale di Picci su lungo cross di Chiesa con Laghezza che salva il risultato. Ammoniti Tundo, Picci e Scoppetta, quest’ultimo per fallo su Pinto. Già ammonito deve lasciare il campo: Martina in 8, Grottaglie in 10. Chiesa per Picci al 28’ ma Laghezza si salva ancora. Alla mezz’ora un limpido fallo al limite dell’area su De Tommaso non viene visto dal direttore di gara che lancia di fatto quattro uomini del Grottaglie contro il solo Leuci che, da campione, si imola per la causa abbandonando i pali e respingendo la minaccia: un intervento memorabile. E’ l’intervento che ravviva ancor più un ‘Tursi’ bollente e che prelude a un pareggio strameritato: Chiesa semina la difesa avversaria e… la malasorte, crossa dalla sinistra per la testa di un inesauribile De Tommaso che toglie le ragnatele al ‘sette’ alla destra di Laghezza. Il ‘Tursi’ scoppia, anche Mattioli dalla panchina ma la sua esultanza si tramuta nell’ennesimo rosso (!).

Sembra una barzelletta e invece è la realtà… Martina a quota 4 espulsi. Da qui in poi un Grottaglie incapace, seppure con 2 uomini in più, di creare azioni e un Martina stoico che chiude l’incontro tra gli applausi del suo pubblico cogliendo un punto di platino per quanto visto. Dopo circa un’ora la terna arbitrale lascia il ‘Tursi’ in attesa di un ‘bollettino di guerra’ del martedì che il Martina non merita, un Martina ancora in gioco, a soli due punti dalla Sarnese capolista.

***

TABELLINO – Campionato Nazionale Serie D gir. H – 13° giornata di ritorno
Sabato 07/04/2012 – Martina Franca (TA), Stadio ‘G.D. Tursi’, ore 15.00

ASD MARTINA FRANCA – ARS ET LABOR GROTTAGLIE 1-1 (primo tempo 0-1)
Reti: 49’pt Cristofaro (G), 35’st De Tommaso (M).

ASD MARTINA FRANCA (4-4-2): Leuci, Quacquarelli (17’st Memolla), Tundo, Fiorentino, Gambuzza, Scoppetta, De Tommaso (40’st Portosi), Basile, Picci, Chiesa, Vitale. All.: Bitetto. (A disp.: Comes, Galasso, De Lucia, Mattioli, Di Leva).

ARS ET LBOR GROTTAGLIE (4-4-2): Laghezza, Tucci, Pinto, Luzzi, D’Angelo, Mitrotti, Cristofaro (47’st Turi), Salvestroni, De Angelis, Scalese (40’st Basile), Lucà. All.: Pizzonia. (A disp.: Strusi, Annicchiarico, Carta, Pinto, Riccardi).

ARBITRO: Marinelli di Tivoli, assistenti Lanotte di Barletta e Muto di Torre Annunziata.
AMMONITI: 14’pt Cristofaro (M), 23’pt De Angelis (G), 23’pt Scoppetta (M), 24’pt Basile (M), 28’pt Gambuzza (M), 28’pt Vitale (M), 39’pt Vitale (M), 6’st Lucà (G), 14’st Tundo (M), 21’st Picci (M), 23’st Scoppetta (M). – ESPULSI: 26’pt Basile (M), 39’pt Vitale (M), 5‘st De Angelis (G), 23’st Scoppetta (M), 36’st Mattioli (dalla panchina).
NOTE: Giornata nuvolosa e piovosa. Spettatori 1000 circa di cui circa 30 provenienti da Grottaglie.

Marco MONTAGNA
Giornalista pubblicista dal 2012, fondatore e direttore responsabile di SalentoSport, collaboratore di Tuttomercatoweb dal 2009, corrispondente per Piazzasalento dai Comuni di Melissano, Racale e Alliste dal 2011 al 2017, collaboratore per la redazione sportiva del Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015.

Articoli Correlati