Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LIVE! NARDÒ – FRANCAVILLA IN SINNI, scialbo pareggio alla ‘prima’ di Sgobba

LIVE! NARDÒ – FRANCAVILLA IN SINNI

Nardò, Stadio “Giovanni Paolo II”
Domenica 10/03/2013, ore 14.30
Serie D girone H 2012/13 – 26ª giornata

NARDÒ-FRANCAVILLA IN SINNI 0-0
RETI:
/

NARDÒ (3-5-2): Mirarco; Febbraro (90’+2 Lomasto), Antico, Taurino; Difino, Giordano (59′ Rizzi), Marzocchi (84′ Lanotte), Rescio, De Luca; Corvino; Di Piedi. A disp.: Piccolo, Vigliotti, Bagnoli, Abrescia. All. Vito Sgobba.
FRANCAVILLA IN SINNI (4-4-2): Ziembanski, Russillo, Nicolao, Sekkoum, Ferrara; Digiorgio, Fanelli, Della Ventura, Pioggia; Del Prete (81’st Gilfone), Varriale. A disp.: Cassarà, Nuzzo, Donadio, Manzella, Marziale, Chirita. All.: Ranko Lazic

ARBITRO: Sig. Davide Curti di Milano, coadiuvato dai Sigg.ri Giovanni Mascilong e Michele Pizzi, entrambi di Termoli.
NOTE: circa 500 tifosi di fede granata, nessuna rappresentanza ospite. Giornata soleggiata, terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti: Sekkoum (F), Antico (N), Rescio (N) De Luca (N), Rizzi (N), Digiorgio (F). Espulsi: /. Recupero: 2’pt. Angoli: 3-4.

***

Finale a Nardò che porta a casa un punto al termine di una brutta partita

90′ NARDÒ VICINO AL GOL! Bella punizione di Rizzi che sfiora il palo.

Poco Nardò, il Francavilla tiene bene in difesa

59′ Francavilla pericoloso: diagonale di Varriale deviato in angolo da Mirarco. Primo cambio per Sgobba: Rizzi rileva Giordano

53′ Nardò in attacco: Corvino rimette in gioco il pallone, Di Piedi di testa però non trova la porta

47′ Angolo per il Nardò: Febbraro sale di testa ma il pallone finisce a lato

46′ Giallo per De Luca, il terzo nelle fila granata dopo Antico e Rescio

Riparte la sfida.

FINE PRIMO TEMPO!

47′ – Ammonito Rescio per aver fermato, strattonandolo per la maglia, il numero otto Della Ventura.

Due minuti di recupero.

43′ – Toro che tenta il forcing in questa fase fnale del primo tempo. Punizione di Antico che s infrange sulla barriera.

Corvino tra i più positivi. Buonissima anche la prova di Taurino in difesa.

41′ – Bella giocata di Corvino in area, che controlla un pallone difficile, gira intorno a Ferrara e conclude in scivolata col destro: pallone debole però per impensierire Ziembanski.

36′ – Brutto tiro di Giordano dai 35 metri, pallone abbondantemente a lato.

34′ – Ammonito Antico. Punizione dal limite per il Francavilla in Sinni, Del Prete alla battuta… paratone di Mirarco, che la toglie dall’angolino!

Poche emozioni al “Giovanni Paolo II”. Toro comunque più intraprendente rispetto ai potentini.

24′ – Bel cross di Nicolao dalla sinistra e stacco di Del Prete. Mirarco blocca in due tempi.

18′ – Calcio di punizione dal limite, ammonito Sekkoum per fallo di mano. Parte Corvino… pallone che sbatte sulla barriera.

16′ – Giordano dai 25 metri, Zimbanski blocca facile.

Partita bruttina fino a questo momento, il Toro accusa qualche difficoltà nell’impostazione della manovra.

14′ – Bella combinazione Di Piedi-Difino, con quest’ultimo che si perde al momento del cross.

1′ – Primo angolo della gara a favore del Francavilla in Sinni, nulla di fatto.

PARTITI!

Toro in completa tenuta bianca, ospiti nella classica maglia a due bande rossoblu. In tribuna da segnalare la presenza di Leonardo Ranieri, nuovo presidente granata. La partita ha inizio con alcuni minutI di ritardo per un infortunio occorso ad un sostenitore neretino.

E’ l’esordio di Vito Sgobba sulla panchina granata: out gli acciaccati Montenegro e Vetrugno. Squalificato Pasca. Il modulo prescelto dal tecnico di Castellana è il 3-5-2, con la coppia Corvino-Di Piedi in avanti. Mister Lazic, ex tecnico granata, godrà dell’intera rosa fatta eccezione dell’acciaccato Lolaico. In attacco, accanto all’altro ex dell’incontro Genny Del Prete, spazio a Varriale.

I precedenti coi rossoblu sono più che incoraggianti. Nel girone d’andata il Toro espugnò il “Fittipaldi” grazie al sigillo di Majella. Indimenticabile il ricordo della passata stagione, esattamente il 27 novembre 2011, quando i granata all’epoca guidati da Longo, trascinati da una micidiale doppietta di Pablo Veron, si consacrarono leader del campionato. Il tutto prima dell’inizio della fine, causa crisi societaria. Sempre l’anno scorso i granata, in casa, agguantarono la matematica salvezza grazie al pari, 1-1, con rete ospite di Leonetti, prima del gol di Davide Taurino.