GROTTAGLIE – Il dg Annicchiarico: “Retrocessione sarebbe fatale. Ecco cosa servirà per centrare la salvezza…”

Mancano 90 minuti alla fine del campionato di Serie D ma la crisi del Grottaglie sembra non avere fine. A rompere il silenzio per spiegare il momento della squadra, come sempre, il direttore generale del club, Antonio Annicchiarico. “Ancora una volta ci siamo riuniti per cercare una soluzione. Domenica prossima – spiega il dg ai colleghi di Blunote.itavremo l’ultima chance per alleviare i danni. Per salvarci serviranno tre vittorie: con la Turris per agguantare lo spareggio in campo neutro con il Gladiator, che sono sicuro al 100% che con il Bisceglie vincerà, e poi la gara secca valida per i play-out. Ora fare calcoli non serve: bisogna solo mettersi sotto a lavorare per tornare ad acquistare fiducia nei nostri mezzi. Il destino é solo nelle nostre mani e parlare non serve più”.

Difficile rintracciare i motivi che hanno portato a questa caduta nel vuoto. “Ce lo siamo chiesti: ci sono solo ipotesi che lasciano il tempo che trovano. Siamo diventati una squadra mediocre senza ne infortuni e ne assenze pesanti, che potevano giustificare tutto questo”. Annicchiarico rivolge, poi, un appello ai tifosi: “Ho pregato i nostri sostenitori di starci vicino: loro sono l’unica medicina utile per uscire dalla crisi. I ragazzi hanno bisogno di fiducia e i nostri supporter hanno avuto tanta pazienza”.

Gli scenari per il futuro del Grottaglie non sembrano essere particolarmente rosei, tanto più se la squadra non dovesse riuscire a salvaguardare la Serie D. “A mio modesto parere il calcio grottagliese, dipende solo da queste ultime gare: c’é il serio rischio di cadere nel dimenticatoio come già accaduto in altre piazze. Siamo rimasti soli – conclude il dirigente – visto che la classe politica ci ha praticamente abbandonati. Non si può andare ad elemosinare uno sponsor: sarebbe bastato coinvolgere il forte settore economico del paese. In caso di salvezza ringrazieremo quelle tre, quattro persone che ci hanno permesso di costruire questa squadra. Si sono sentite solo parole, ma fatti non se ne sono visti. La serie D é un titolo importantissimo, soprattutto dal prossimo anno, che può far avvicinare gente alle società. La retrocessione sarebbe fatale”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati