Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SERIE D/H – I top e flop della 29ª giornata

Conclusasi la ventinovesima giornata del girone H di Serie D, stiliamo come di consueto la nostra classifica settimanale coi Top e Flop.

TOP

PRISCO (PORTICI): Eroe della domenica. Probabilmente si ricorderà questa giornata per tutta la sua vita. Siglare una doppietta allo “Iacovone”, di certo, non capita a tutti. Trascina i suoi ad una storica vittoria, che potrebbe valere tanto in ottica salvezza. TRASCINATORE

DELLINO (FASANO): Con una doppietta, riesce a ribaltare la partita con l’Altamura, incanalandola sul binario biancazzurro. Doppietta e vittoria pesantissime che valgono, forse, un buon pezzo di salvezza. DECISIVO

BURZIO (LAVELLO): I gialloverdi espugnano il “Capozza” e conquistano tre punti fondamentali nella corsa ai playoff, condannando la squadra di Orlandi alla terza sconfitta consecutiva. Due le marcature del centravanti argentino che decide il match e si rilancia nella classifica marcatori. Se i lucani sono ancora in lotta nei vertici della classifica, devono gran parte del merito al proprio attaccante. PUNTO DI RIFERIMENTO

FLOP:

BOCCIA (TARANTO): Domenica da dimenticare. Il terzino ionico, forse uno dei migliori della Serie D, incappa in una giornata storta. Il suo falso retropassaggio inganna i rossoblù e consegna la vittoria al Portici. GIORNATA DA CANCELLARE

CACACE (SORRENTO): È sicuramente protagonista di un episodio sfortunato. Dopo una serie di rimpalli la sfera sbatte sul suo braccio, l’arbitro poi decreta la massima punizione. Il calcio di rigore trasformato dal Picerno risulta decisivo per la vittoria sui costieri. SFORTUNATO

ROMEO (NARDÒ): Commette una ingenuità, si fa espellere al 10’ del secondo tempo compromettendo la prestazione dei granata che, forse, in undici contro undici, potevano anche vincerla. Espulsione, a dire il vero, nettamente contestata dalla società granata. INGENUO