Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

foto: Martina-Casarano del 22 ottobre 2023

SERIE D/H – Playoff: Martina e Nardò col favore del campo. Playout, missione complicata per il Gallipoli

Siamo agli sgoccioli della stagione sportiva 2023/24 anche per il campionato di Serie D.

Domani al via la post-season con le semifinali playoff e l’unica partita di playout.

Il regolamento dei playoff mette di fronte, nelle semifinali, la seconda (Martina) contro la quinta (Casarano) e la terza (Nardò) contro la quarta (Fidelis Andria) in gara unica sul campo della miglior classificata nella stagione regolare. In caso di parità, si giocheranno due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno; persistendo la parità, accederà al secondo turno la miglior classificata. Stesso regolamento, poi, per la finale, che si disputerà domenica 19 maggio.

Il Martina arriva ai playoff col favore dei numeri: seconda in classifica, a sei punti dalla vincitrice del girone, l’Altamura, con cui condivide il minor numero di sconfitte stagionali (quattro) e della miglior difesa (23) del girone, con una serie di risultati utili positivi che dura da nove partite (sei vittorie e tre pareggi). Il Casarano, dal canto suo, ha acciuffato i playoff sono in zona recupero, col gol di Matteo Legittimo al Bitonto al minuto 96, cogliendo una vittoria che mancava da fine marzo. I precedenti, nella stagione regolare, si sono chiusi entrambi in parità: 1-1 a Martina, a ottobre, 0-0 a Casarano, a fine febbraio. Al “Tursi” si giocherà alle ore 18, dirigerà l’incontro il signor Dorillo della sezione di Torino.

Prima di Martina-Casarano, alle 16, scenderanno in campo Nardò e Fidelis Andria. In piena forma i granata, che hanno vinto le ultime cinque partite della stagione regolare, e, se si esclude la sconfitta di Manfredonia, sono sette le vittorie da metà marzo a oggi. l’Andria ha chiuso la stagione battendo 2-1 il Gelbison ma zoppicando nelle ultime due in trasferta, contro Rotonda (sconfitta 2-1) e Matera (sconfitta 2-0). I precedenti in stagione contano una vittoria per parte: 3-0 per la Fidelis a settembre, 1-0 per il Nardò a gennaio. Al “Giovanni Paolo II” arbitrerà il signor Aloise della sezione di Lodi.

Capitolo salvezza. Complicatissima la missione del Gallipoli in quel di Angri, gara da giocare senza il suo bomber principe, Daniel Munoz, squalificato. I giallorossi non vincono dal 17 marzo, 1-0 casalingo contro la Gelbison, e hanno chiuso la stagione regolare con quattro pareggi e tre sconfitte. Numeri ben più favorevoli per l’Angri, che ha infilato una striscia di cinque risultati utili consecutivi, chiudendo con la vittoria di Fasano, quelle casalinghe contro Paganese e Barletta e il pari, colto proprio a Gallipoli alla penultima giornata. I salentini non hanno altra scelta se non quella di vincere, per non far compagnia alle già retrocesse Santa Maria Cilento, Bitonto e Barletta. Al “Pasquale Novi” dirigerà la sfida salvezza il signor Migliorini della sezione di Verona, con fischio d’inizio fissato per le ore 16.