SERIE D/H – Comanda il Fasano. Brindisi, un pareggio che sa di vittoria. Nardò, così non va: il punto dopo la 7ª

Quattro vittorie interne, tre pareggi e due blitz esterni. È questo il bilancio della settima giornata del girone H di Serie D, che per l’ennesima volta in questa primissima parte di stagione, fa registrare un avvicendamento in vetta alla classific

brindisi-foggia-1-1-131019-esultanza-foggia-ss-de-giorgi

Foto: l'eslutanza del Foggia dopo il gol (@SalentoSport/D. De Giorgi)

Quattro vittorie interne, tre pareggi e due blitz esterni. È questo il bilancio della settima giornata del girone H di Serie D, che per l’ennesima volta in questa primissima parte di stagione, fa registrare un avvicendamento in vetta alla classifica.

Il Fasano spazza via il fanalino di coda Francavilla con un perentorio 3-0 firmando la seconda vittoria consecutiva che, a conti fatti, significa sorpasso al Foggia capolista. A nulla serve la cura Genny Del Prete per i lucani che, contro i biancazzurri, incappano nel quinto stop in sette gare. Nel big match di giornata tra Brindisi e Foggia, D’Ancora risponde a Iadaresta, consegnando alle statistiche un pareggio che per i padroni di casa sa tanto di vittoria, considerando le molteplici defezioni di formazione a cui ha dovuto far fronte mister Massimiliano Olivieri; per i rossoneri è il sesto risultato utile consecutivo, mentre per il Brindisi è il primo segno X della nuova annata.

Pareggio a reti bianche tra Cerignola e Bitonto, con i gialloblù che non riescono a tornare al successo che manca ormai dalla seconda giornata, e ancor peggio continuano a faticare in zona gol, con zero centri all’attivo nelle ultime cinque uscite; prolungano invece la striscia positiva i neroverdi che si dimostrano ancora una volta squadra solida, con tre gol subiti, e seconda miglior difesa alle spalle solo della Gelbison, che a Nocera incassa il primo gol stagionale, primo ko in campionato.

Torna al successo il Taranto e lo fa regolando di misura  il Team Altamura che allo Iacovone viene condannato alla terza sconfitta in altrettanti match, prima della gestione Monticciolo; con questi tre punti i ragazzi di mister Ragno agganciano la quinta piazza, mettendo nel mirino le Foggia e Fasano; rallenta la sua corsa invece il Casarano, che, nonostante una buona prestazione, non riesce a superare il Sorrento. Un pareggio interno che lascia un po’ di amaro in bocca alle Serpi, ma che significa comunque terzo risultato utile consecutivo.

Sesta sconfitta in sette gare per il Nardò, che nella ripresa viene travolto dal Grumentum, con la compagine lucana che dopo quattro sconfitte riesce a ritrovare il sapore del successo che significa anche sorpasso proprio sui granata; vittorie nette e roboanti per Fidelis Andria e Gladiator  che lontano dalle mura amiche si impongono rispettivamente per 0-3 e 1-4 contro Agropoli e Gravina. Per l’Andria è il sesto risultato utile consecutivo, mentre per i murgiani c’è da registrare la prima sconfitta interna stagionale.

Nel prossimo turno molto interessanti saranno le sfide, Foggia-Casarano e Bitonto-Taranto, mentre il Brindisi farà visita al Nardò. La capolista Fasano affronterà in trasferta il Gladiator, la Fidelis cercherà di sfruttare il fattore casa contro il Grumentum, con il Cerignola che proverà a tornare al successo in Campania dove affronterà il Sorrento.

Completano il quadro dell’ottava giornata Team Altamura-Nocerina, Gelbison-Gravina e Francavilla-Agropoli.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati