Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SERIE D/H – Andria-Taranto, 1-1 ‘congelato’: il Giudice sportivo dopo la 28ª giornata

Il risultato di Fidelis Andria-Taranto (1-1), al momento, non è stato omologato dal Giudice sportivo di Serie D dopo le partite della 28esima giornata del girone H. Il Taranto contesta la presunta irregolare posizione del tesserato del club biancazzurro, Acosta.

Questi i provvedimenti disciplinari dell’undicesima di ritorno.

CALCIATORITre turni di squalifica per Fabio Meduri (Fasano, “per aver colpito con uno schiaffo al volto un avversario a gioco fermo”); due turni di squalifica per Alfonso Gargiulo (Sorrento), Giuseppe Figliomeni (Casarano, “espressioni offensive all’indirizzo del direttore di gara”) e Francesco Giunta (Lavello); un turno per Pio Schiavi (Portici), Francesco Milani (Bitonto), Gian Luca Mastromonaco (Taranto), Stefano Manzo e Gioacchino Carullo (F. Andria), Manuel Botta (Brindisi), Alessandro Bruno (Casarano), Raffaele Papa (Real Aversa).

ALLENATORI/STAFF TECNICOQuattro giornate per Alessandro Monticciolo (Team Altamura, “allontanato per aver rivolto espressioni ingiuriose all’indirizzo di un assistente arbitrale, alla notifica del provvedimento disciplinare protestava con atteggiamento minaccioso non riuscendo a raggiungere l’Ufficiale di gara solo grazie all’intervento di un dirigente della società”); tre giornate per Gianmarco Dibenedetto (Team Altamura, “per essere uscito dall’area tecnica e, avvicinatosi con atteggiamento minaccioso al direttore di gara, profferiva al suo indirizzo espressione irriguardosa”); una giornata per Antonio De Stefano (Real Aversa).

DIRIGENTIUna giornata per Francesco Montervino (Taranto).

AMMENDE400 euro alla Fidelis Andria (mancato rispetto della normativa anti-Covid per il mancato uso di dispositivi di sicurezza da parte di alcuni tesserati presenti in tribuna).