Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: archivio
copyright: Coribello/SalentoSport

CD GALLIPOLI – La trasferta rimane un tabù: ko anche sul campo della Paganese

Sconfitta amara e indigesta quella incassata dal Gallipoli nella 21esima giornata di campionato: al “Marcello Torre” è la Paganese di Agovino ad avere la meglio, grazie alle reti siglate da Iannone ad inizio gara e da Porzio quasi allo scadere dei 90 minuti.

Nella prima frazione di gioco sono i padroni di casa a partire in maniera più decisa e aggressiva, con i salentini di contro più prudenti e guardinghi. Al minuto 5 un’uscita errata di Dima su Faiello costringe il direttore di gara ad indicare il dischetto e a concedere il calcio di rigore per i campani: dagli undici metri si presenta il numero 27 Iannone, che con freddezza realizza il penalty e porta in vantaggio i suoi, con l’estremo difensore salentino che sfiora il pallone con i polpastrelli. La partita si mette dunque subito in salita per gli jonici: dallo svantaggio in poi, le azioni da ricordare si contano sulle dita di una mano. Al 14’ arriva una conclusione di Iannone dal limite: potente ma imprecisa, pallone out sopra la traversa. Intorno alla mezz’ora Muñoz si invola da solo verso la porta, ma colpito da dietro in area di rigore: per l’arbitro non c’è nulla, decisione quantomeno discutibile. Protagonista ancora Iannone nel primo di recupero, con l’attaccante che si presenta a tu per tu con Dima grazie all’imbucata di Mancino: parata strepitosa del 98, che concede solo il corner ai biancoazzurri. Poco prima del duplice fischio, Munoz ha il pallone del pareggio a seguito di una ripartenza fulminea dei suoi: lo spagnolo si presenta davanti ad Esposito ma manda clamorosamente alto.

La ripresa si apre con un doppio cambio di Cavallaro, che vuole dare una scossa ai suoi dopo un primo tempo deludente: entrano Mancino e Montagnolo per fare spazio rispettivamente a Colazzo e Pissas. Nel primo quarto d’ora le chance per le due compagini sono quasi ridotte allo zero; dal minuto 60 in poi, invece, le squadre si allungano concedendo numerosi spazi e favorendo, quindi, occasioni da gol da una parte e dall’altra. Altra sostituzione dei salentini al 64’, con Kapnidis che lascia il posto a Mariano. Al minuto 68 il veterano Zappacosta approfitta di una ribattuta per calciare al volo e impensierire il portiere, ma il pallone termina fuori. Dopo tre giri di orologio si presenta nuovamente Munoz in area di rigore avversaria con un colpo di testa: conclusione centrale, facile la presa per Esposito. Al 76’ una punizione di Donnarumma sulla trequarti si trasforma in un tiro insidioso, con Esposito costretto ad uscire con i pugni. Chance anche per Montoro dal limite al 79’: Dima si allunga e devia in corner. Al minuto 84 il mister giallorosso inserisce anche Thiam per Zappacosta, senza però riuscire a cambiare le carte in tavola. Quasi allo scadere, infatti, arriva il raddoppio dei campani: errore di Dima che si lascia sfuggire la sfera dalle mani, con il neoentrato Porzio che ne approfitta e gonfia la rete. Il club jonico prova a reagire dopo il secondo gol incassato, ma il tempo stringe: dopo 6 minuti di recupero, l’arbitro fischia tre volte e mette fine all’incontro.

Termina in questo modo, dunque, la trasferta di Pagani: passo indietro per il Gallipoli dopo la bella prestazione messa in campo la scorsa settimana contro il Barletta: adesso, sarà importante archiviare la gara di oggi e pensare subito alla prossima contro il Matera, che anticiperà il ritorno allo stadio Antonio Bianco.

IL TABELLINO

Pagani (Sa), stadio “M. Torre”
domenica 28.01.2024, ore 14.30
Serie D/H 2023/24, giornata 21

PAGANESE-CD GALLIPOLI 2-0
RETI: 7′ pt Iannone rig., 43′ st Porzio

PAGANESE (3-4-2-1): Esposito S.; Ianniello (21′ st Porzio), Esposito G., Galeotafiore; Setola, Del Gesso, De Gennaro (29′ st Montoro), Faiello; Iannone (39′ st Simonetti), Orefice (21′ st Donnarumma); Mancino (47′ st Perulli). All. Agovino.

CD GALLIPOLI (3-5-2): Dima; Monteleone, Fruci, Demoleon; Miggiano, Colazzo (1′ st Mancino), Donnarumma, Pissas (1′ st Montagnolo), Zappacosta (39′ st Thiam); Munoz, Kapnidis (19′ st Mariano). All. Cavallaro.

ARBITRO: Cipolloni di Foligno.

RISULTATI E CLASSIFICA